DHL Modena Volley - Halkbank Ankara 3-2

03/03/2016

DHL Modena Volley - Halkbank Ankara 3-2
DHL Modena - Halkbank Ankara 3-2 | Il cuore non basta, sfuma l'impresa europea

Modena alla ricerca dell'impresa. Dopo la brutta figura rimediata nello 0-3 in terra turca, i canarini sono chiamati ad una prestazione maiuscola per ribaltare le sorti dei playoff di Champions League e portare la Halkbank Ankara al golden set. Un'impresa che non riesce, ma che viene coltivata per tre set dagli uomini di Lorenzetti. Fatale un calo di tensione nel quarto parziale, che consente agli ospiti di vincere quei due set che significano certezza matematica della qualificazione.
La Dhl deve fare ancora a meno di Petric e Piano e le due assenza pesano come macigni nel gioco gialloblu. Il giovane Bossi fa il suo, Nikic continua a deludere. La prova degli uomini di Lorenzetti è però di grande carattere, fino a quel maldestro quarto set che pregiudica una rimonta che sarebbe stata storica. Resta la consolazione della vittoria al tiebreak.
IL MATCH – Sono gli ospiti a partire meglio e a portarsi subito sul 1-4, grazie ad una partenza eccellente dai 9 metri. Al contrario Modena serve male e segna il passo. Timeout tecnico sul 5-8. La Dhl trova un break grazie ad un muro di Lucas e recupera sul 9-10., Il pareggio arriva pochi istanti dopo grazie ad un ace di Ngapeth. L'inerzia resta però dalla parte dei turchi, ce conducono di un punto per tutta la parte centrale del set. Direzione arbitrale piuttosto in imbarazzo su molteplici decisioni (e senza gli aiuti elettronici che in Italia sono ormai la norma), compresa quella che concede un nuovo break alla Halkbank, che si porta sul 14-17. Lorenzetti stimola i suoi, che reagiscono e pareggiano a quota 17. Vettori, migliori dei suoi, ribalta l'equilibrio sul 20-19. Non basta: i turchi ritornano in vantaggio dopo appena tre scambi. In campo più errori che bel gioco, ma a spuntarla sono gli ospiti: 22-25 dopo due ottimi servizi di Subasi.
Modena subito grintosa nel secondo set, ma dopo un doppio vantaggio Ankara recupera, bloccando sul nascere le ambizioni dei gialli. La Dhl conduce di un punto fino al timeout tecnico, quando la Halkbank passa in vantaggio 7-8. Le Roux spinge ancora avanti i suoi, con i gialli costretti a inseguire di due lunghezze a causa di un gioco poco fluido e a costanti errori al servizio. Parità a quota 5, poi si sveglia Ngapeth e la Dhl vola 18-16. I turchi accusano il colpo e diventano imprecisi, concedendo ai ragazzi di Lorenzetti un ulteriore allungo: 22-18. Tanto basta per tenere vive le speranze del Palapanini che festeggia i suoi beniamini quando il set si chiude 25-20.
La partita si accende e gli attacchi hanno spesso la meglio sulle difese. Conduce Ankara, Modena insegue di una lunghezza, poi il contrario, sempre all'insegna del massimo equilibrio. Sosta sul 8-7 per i canarini. Mister Bernardi chiama timeout immediatamente quando Bruno porta i suoi sul 10-8. E' il momento migliore per Modena, che svetta a muro bloccando a più riprese gli attacchi avversari, fuggendo sul 15-9. La Hakbank si rimette in acrreggiata fermando l'emorraggia di punti, ma il vantaggio della Dhl resta intatto fino a quota 19. Il servizio di Kubiak permette un break di 4 punti e Lorenzetti chiama timeout, dando la sveglia ai suoi. I turchi credono nella rimonta e risalgono fino al 20-18. Ma la Dhl si risveglia e torna ad allungare: 24-19, sempre grazie alla spinta di Ngapeth. La battuta sbagliata dell'ex Kooy concede il terzo set ai padroni di casa: 25-22.
Quarto set molto tirato fin dai primi scambi. Ankara non sembra accusare il colpo e dà filo da torcere ai canarini, che non passano più con la stessa facilità del set precedente. Un muro subito e un errore punto di Vettori consegnano un primo importante vantaggio alla Halkbank: 5-8. Modena accusa il colpo e perde visibilmente smalto e grinta. I turchi allungano ancora 7-12. A rialimentare le speranze arriva un ace di Vettori che permette ai suoi di riaccorciare sul 11-14. Ma la strada è tutta in salita, anche perchè Ankara difende ogni pallone con grande efficacia. Tra alti e bassi Modena conserva uno svantaggio di tre lunghezze, che diventano addirittura 5 dopo un ace di Kubiak: 15-20. Lo spettro dell'eliminazione ora si aggira fra le tribune del Palapanini e i gialli non fanno nulla per scacciarlo, alzando bandiera bianca di fronte algi attaccanti turchi. Il set si chiude xx-25, Ankara si qualifica alla fase successiva e il tiebreak si gioca solo per dovere di risultato.
Ultimo set che si protrae senza grande convinzione, come normale che sia, ma che vive di un sostanziale equilibrio. Punto a punto con Modena che conduce le danze e allunga per prima: 8-6 al cambio di campo. La Halkbank non ha più nulla da chiedere al campo e molla anche psicologicamente. Due ace di Ngapeth chiudono la pratica 15-9. Ma l'amarezza è tanta.


Potrebbe interessarti:http://www.modenatoday.it/sport/modena-ankara-3-2-champions-volley-3-marzo-2016.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/ModenaToday/125552344190121
Condividi su: facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner