Parmareggio Modena Volley - Energy T.I. Diatec Trentino 1-3

21/03/2015

Parmareggio Modena Volley - Energy T.I. Diatec Trentino 1-3
Parmareggio Modena Volley: Verhees 3, Bruno 3, Ngapeth 19, Piano 5, Vettori 17, Petric 21, Rossini (L); Casadei 1, Sala 1, Boninfante. N.e. Donadio, Ishikawa e Kovacevic.  All. Angelo Lorenzetti.
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Solé 8, Nemec 9, Kaziyski 19, Birarelli 11, Zygadlo 1, Lanza 18, Colaci (L); Giannelli, Nelli 3, Mazzone, Fedrizzi. N.e. Thei e Burgsthaler. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Saltalippi di Perugia e Cipolla di Palermo.
DURATA SET: 28’, 26’, 28’, 34’; tot  1h e 56’.
NOTE: 4.820 spettatori per un incasso di  61.926 euro. Parmareggio: 8 muri, 2 ace, 17 errori in battuta, 6 errori azione, 57% in attacco, 62% (32%) in ricezione. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 12 muri, 5 ace, 12 errori in battuta, 6 errori azione, 56% in attacco, 67% (36%) in ricezione. Cartellino rosso a Stoytchev sul 22-23 del quarto set. Mvp Kaziyski



Spettatori: 4820 per 61.926 € d’incasso



In un PalaPanini da brividi, gremito in ogni ordine di posto ha inizio la sfida che vale la leadership della Regular Season, sono 5mila i presenti, tanti arrivati anche da Trento. Match che parte con le 2 squadre subito in palla, 1-3 Trento. Modena si rialza e arriva il muro a uno di Piano, 4-4. Zygadlo fa girare bene i suoi, ottimo Kazyiski, risponde Ngapeth, 7-8. Modena e Trento vanno avanti punto a punto, 11-11 è gara di altissimo livello, Petric mette giù una gran diagonale e si va al time out tecnico. Pesante il muro di Solè che mette a terra il 13-15, poi è Petric a colpire. Splendida veloce di Birarelli, poi è Kazyiski a far male, 17-18. Ngapeth risponde a Nemec, è parità 19-19. Continua il punto a punto, Kazyiski fa il break del 22-23, poi è Vettori a giocare un grande mano-fuori. Birarelli chiude il primo set a favore di Trento 24-26 con un grande primo tempo.
Il secondo set inizia con Lanza scatenato, 1-3 Trento, come nel primo. Volley spettacolo al PalaPanini, Ngapeth risponde a Nemec, 6-7. Trento scappa con un break di altissimo livello, 7-11. Brutto errore di Modena, si va sull’8-14. Lanza è sontuoso, 11-17. Trento comanda a muro con Birarelli, 13-20. Modena sbaglia il servizio, è 16-23, poi ottimo primo tempo Sala. Il muro di Trento è implacabile, secondo set chiuso 18-25 e 0-2 ospite nei set.
Terzo parziale che inizia con Modena avanti, Piano mette giù il 3-1. Rossini difende un pallone strepitoso, Bruninho mette a terra il 6-5, Modena. Vettori attacca in parallela, 9-7, poi è muro Piano. Bruno gestisce bene le sue frecce, Petric picchia, 13-10. I gialli tengono alto il ritmo, il muro funziona, Trento va in difficoltà, 17-14. Lanza sbaglia il servizio, poi è Nemec a colpire, 20-16. Ngapeth grande protagonista in questo parziale e poi è ace Vettori, 23-17 e muro Verhees. Modena vince 25-17 il terzo set con una giocata sontuosa di Bruno e un attacco super di Vettori, 1-2 nei set.
Nel quarto set non si ferma l’inerzia di Modena, 3-2 e partita splendida. Zygadlo fa girare i suoi, Bruno fa lo stesso, 6-6 ed enorme equilibrio. Ngapeth picchia, Vettori mura, Rossini fa una super difesa, 12-9. Modena piazza il break, 15-10. Rossini difende, Bruno spiazza il Muro, Vettori la mette a terra, 17-13. Ottimo Solè in primo tempo dopo la battuta di Dante, 19-17. Trento non molla nulla, 22-22. Espulso Stoytchev, come nella finale di Coppa Italia di Bologna, 23-23. Kaziyski chiude il match 1-3 sul 24-26, Trento è prima in classifica.

Lorenzetti: “Il primo set è stato di alto livello, abbiamo perso 26-24 e potevamo portarlo a casa, c’è qualche rammarico, nel secondo loro sono stati superiori, è chiaro che resta comunque amaro in bocca per le volte in cui ci siamo ”incastrati” in difesa e muro. Queste gare ci devono servire per crescere, volevamo e potevamo vincere, potevamo andare al tie-break, non è andata così, guardiamo avanti, comunque fiduciosi”.

Stoytchev: "Abbiamo vinto meritatamente una partita molto difficile contro una squadra di grande livello. Nei momenti topici del match siamo stati molto bravi nella gestione della palla, ripartiamo da Modena con un primo posto importante, ma non bisogna mollare di un centimentro".
Condividi su: facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner