Leal

Consar RCM Ravenna - Leo Shoes PerkinElmer Modena 0-3 (19-25, 17-25, 25-27)

Consar RCM Ravenna: Biernat 1, Ljaftov 6, Erati 2, Klapwijk 17, Vukasinovic 12, Fusaro 1, Pirazzoli (L), Goi (L), Comparoni 2, Ricci Maccarini 0, Ulrich 3, Orioli 0. N.E. Candeli, Dimitrov. All. Zanini.

Leo Shoes PerkinElmer Modena: Mossa De Rezende 1, Ngapeth E. 8, Stankovic 10, Abdel-Aziz 10, Leal 17, Sanguinetti 5, Gollini (L), Sala 0, Rossini (L). N.E. Van Garderen, Bellanova, Ngapeth S., Mazzone. All. Giani.

ARBITRI: Frapiccini, Luciani. NOTE - durata set: 27', 27', 36'; tot: 90'.

MVP: Yoandy Leal (Leo Shoes PerkinElmer Modena)

La Leo Shoes PerkinElmer Modena di Andrea Giani vince 3-0 al Pala De Andrè la quarta di Superlega. La Leo Shoes PerkinElmer parte con la diagonale Bruno-Abdel Aziz, in banda ci sono Earvin Ngapeth e Leal, al centro Sanguinetti-Stankovic, il libero è Salvatore Rossini. Ravenna  risponde con Ljaftov in tandem con Vukasinovic in banda, Biernat è in regia con Klapwijk opposto, Fusaro ed Erati sono i centrali e Goi è il libero. Parte forte Modena che si porta sul 7-3 grazie alla buona serie al servizio di Ngapeth. Va sul 15-13 Modena con una buona fase sideout. Non si fermano i gialli, 18-14 con Bruno che trova ottimamente i suoi avanti. Bruno pennella per Abdel-Aziz, che chiude il set, 25-19 e 1-0. Il secondo set è punto a punto serrato, si arriva al 9-9. Piazzano il break i gialli che si portano sul 18-12 con la straordinaria serie in battuta di Stankovic. I gialli chiudono il set 25-17 e 2-0 nei parziali. Nel terzo set scappa via Modena, Ravenna non ci sta, 8-7. Continua la lotta punto a punto con la Consar che poi trova il break, 16-19. Cambia marcia la Leo Shoes PerkinElmer, 21-22 con Nimir Abdel-Aziz. Modena chiude il set 27-25 e il match 3-0.

 

Andrea Giani: “Stiamo iniziando a trovare il nostro modo di stare in campo, ma abbiamo commesso troppi errori in attacco e questo non mi piace. A prescindere da quanto possiamo essere forti non dobbiamo abbassare la nostra concentrazione, dobbiamo alzare il livello di gioco, alzare la qualità delle nostre giocate. La trasferta in Finlandia è lunga e impegnativa, ci darà modo di stare tanto insieme e crescere ancora”