Leo Shoes PerkinElmer Modena - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-20, 26-24, 25-22)

Leo Shoes PerkinElmer Modena: Mossa De Rezende 2, Ngapeth E. 19, Sanguinetti 4, Abdel-Aziz 17, Leal 10, Mazzone 6, Gollini (L), Van Garderen 0, Sala 1, Rossini (L). N.E. Ngapeth S., Stankovic. All. Giani.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 0, Borges Almeida Silva 11, Resende Gualberto 6, Nishida 13, Correia De Souza 11, Gargiulo 7, Russo (L), Rizzo (L), Basic 0, Candellaro 0. N.E. Nicotra, Bisi, Partenio. All. Baldovin.

ARBITRI: Florian, Pozzato.

NOTE – Spettatori 2918 per un incasso di 2.419 €, durata set: 27', 36', 32'; tot: 95'.

Sponsor in panchina: Simona Zanni, Responsabile Trade Marketing Villani Salumi

MVP: Earvin Ngapeth (Leo Shoes PerkinElmer Modena)

 

La Leo Shoes PerkinElmer Modena di Andrea Giani vince 3-0 al PalaPanini la seconda di Superlega. I gialli partono con la diagonale Bruno-Abdel Aziz, in banda ci sono Earvin Ngapeth e Leal, al centro Sanguinetti-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Tonno Callipo risponde con Saitta-Nishida, Borges-Douglas, Gargiulo-Resende con Rizzo libero. Parte a mille Modena che con un Abel-Aziz incontenibile va sul 12-8. Non si fermano i gialli che lavorano bene muro-difesa, 15-10. Bruno pennella, Leal e Ngapeth rispondono, 21-15 avanti i gialli. Sanguinetti chiude il set con un muro su Nishida, 25-20. Il secondo set è giocato punto a punto, 8-8. Piazza il break Vibo, 11-13. Si arriva al 16-16 con le due squadre che esprimono un ottimo volley. Nishida trascina Vibo, 18-20 e timeout Modena. Il muro di Ngapeth porta Modena sul 24-23. Modena chiude il parziale 26-24, è 2-0. Nel terzo set Vibo scappa sul 5-9. Si arriva al 14-17 con Douglas e Ngapeth protagonisti. Sanguinetti a muri fa malissimo, 17-17. Modena chiude 25-22 il terzo set e 3-0 il match.

Coach Giani: "Ho avuto risposte importanti dalla squadra, abbiamo fatto alla grande la fase sideout, ho chiesto una fase break importante ed è arrivata. Sono contento dell'atteggiamento e dell'impronta data al match, da inizio alla fine. Ngapeth? È un giocatore straordinariamente completo, che dà qualità ed energia, un giocatore centrale nel gioco. Questa è una squadra con tanti attaccanti e Bruno è il regista giusto per gestire questa grande batteria. Sala e Sanguinetti? Ognuno per le proprie caratteristiche deve essere in grado di dare qualcosa di importante, Lorenzo e Giovanni lo hanno fatto".

Giovanni Sanguinetti: "Quest'anno ho più opportunità di entrare e cerco di farmi trovare pronto: col pubblico è tutto diverso, subito ero molto emozionato, forse troppo, ma alla fine la carica dei tifosi è stata decisiva. Era una partita da vincere assolutamente, ora subito in palestra per pensare a Piacenza"