Si è svolta questa mattina presso il rinnovato piazzale del PalaPanini la conferenza stampa di presentazione delle partnership con Hydroplants e Gruppo Autoclub e dei giocatori Earvin Ngapeth e Nimir Abdel Aziz.


Queste le parole di Saverio Santi, CEO di Hydroplants: “Dopo i due anni di pandemia la nostra idea era quella di confermare ancora di più la presenza nella nostra città; per farlo ci siamo chiesti quali potessero essere le realtà in grado di offrircene l’occasione e ci è subito venuta in mente Modena Volley, con cui c’è stato il giusto feeling già dal primo contatto. Modena Volley ha portato qui l’eccellenza della pallavolo, noi abbiamo voluto dare un valore aggiunto al luogo migliorando l’aspetto della piazza davanti al PalaPanini”.

“Modena Volley è una grande eccellenza del territorio – ha spiegato Matteo Tuffoli, Referente Tecnico Commerciale Hydroplants -, abbiamo fatto una scelta importante, è una collaborazione che riempie di orgoglio, che siamo sicuri avrà grandi sviluppi futuri”.


“Tornare a Modena – ha spiegato Earvin Ngapeth - è stata una grande emozione già dall’arrivo all’aeroporto e dal viaggio verso il palazzetto. Abbiamo una squadra di alto livello in cui siamo tutti amici, dopo questi tre anni difficili in Russia è bello ritrovare un gruppo così. Ho parlato con Catia Pedrini già a settembre dell’anno scorso, anche con Bruno ci siamo detti quanto sarebbe stato bello tornare a giocare insieme a Modena e piano piano siamo riusciti a realizzare questo sogno. Le critiche che ho ricevuto quando ero in Russia non le ascoltavo più di tanto, anche se alcune ci stavano perché è stato complicato adattarsi e non ci sono mai riuscito appieno; a Tokyo ho voluto dimostrare di essere ancora il giocatore che ero quando sono andato via da Modena. Arrivo qui molto felice, essere in compagnia di persone a cui voglio bene è il mio motore. Abbiamo una squadra che può provare a vincere tutto, il nostro obiettivo deve essere quello di scrivere una nuova pagina della storia di questa società. Con Giani ci siamo visti all’Europeo dove abbiamo avuto modo di parlare di Modena, per me è un onore giocare per lui”.


Queste le parole di Antonio Barbieri, Presidente Gruppo Autoclub: “Mi ha sempre attratto l’ambiente educato e positivo della pallavolo, mi piace non solo dal punto di vista dei giocatori ma anche del pubblico. Non è la prima volta che siamo sponsor di una squadra di pallavolo, maschile o femminile. La pallavolo a Modena ha sempre rappresentato un ambiente molto dignitoso e valido, è il modello da seguire, per questo abbiamo scelto Modena Volley, una assoluta eccellenza. Tanti motivi, tra cui la conoscenza di Catia Pedrini e Andrea Sartoretti e di uno staff di prim’ordine, ci hanno spinto ad iniziare questa partnership. La serietà è un valore aggiunto anche per la città, vogliamo bene a chi fa bene il proprio lavoro”.

“Modena Volley – ha spiegato Marco Magnani, Direttore Vendite Gruppo Autoclub - rappresenta la nostra città, abbiamo voluto e cercato a tutti i costi questa partnership per come sta operando la società e la serietà e i sacrifici del club. Siamo “ romantici” e volevamo accompagnare il viaggio di questa squadra con macchine belle e d’avanguardia in un percorso che speriamo sia vincente”.

“E’ bello essere qui a Modena – ha spiegato Nimir Abdel-Aziz - siamo una squadra composta da grandi campioni e giocatori molto forti, ma è ancora più bello quando puoi passare giorni di duro lavoro con gente a cui vuoi bene e che conosci da tanto tempo. E’ giusto che ci siano aspettative così alte in una piazza del genere, ad inizio stagione l’obiettivo è sempre quello di vincere e sono qui per ottenere il massimo, nel momento in cui sono finito sul mercato mi sono sentito subito con Modena. C’erano anche altre possibilità, ma volevo venire in gialloblù. PalaPanini? Per tutti noi il pubblico è importante, tutto il mondo della pallavolo conosce il calore dei tifosi di Modena. Quando sono arrivato da avversario è stato sempre spettacolare e ora non vedo l’ora di giocare con il palazzetto pieno”.