Modena perde 1-3 una gara delicata con Padova davanti agli oltre 4700 del PalaPanini.

L’Azimut parte con capitan Bruno in regia, Sabbi opposto, le bande sono Van Garderen e Urnaut, al centro Holt e il nazionale italiano Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Kioene Padova di Baldovin risponde con l’’ex Travica e Nelli in diagonale, Randazzo e Cirovic sono i due schiacciatori, Polo è al centro con Volpato, libero Balaso.

La gara inizia ed è subito punto a punto in un PalaPanini sold out, 10-10 e grande volley. Padova gioca con grande sicurezza tirando a tutto braccio ogni pallone, 16-17. Padova piazza il break e scappa via, il primo set si chiude 21-25 a favore dei patavini.

Nel secondo parziale Padova alza i giri del motore, si arriva al 4-10 e Stoytcchev chiama il time-out. Si arriva al 10-13 con i bianconeri che restano avanti, Modena è in grande difficoltà. La Kioene scappa via ed è 13-18, poi arriva l’ace di Sabbi. Van Garderen piazza altri due punti al servizio, 18-20 e parziale apertissimo. La Kioene arriva al 23-24, ma è un grande muro di Sabbi a riportare la parità. Padova chiude il secondo set 25-27.

Parte fortissimo Modena nel terzo set, 9-5 e l’Azimut va. Resta avanti la squadra di Stoytchev e si arriva al 18-13. Non molla nulla Padova, ma Modena c’è, 21-18 e PalaPanini che spinge forte. Modena chiude il set 25-21, è 1-2.

Pronti via e Padova va sul 2-5 nel quarto set, non si fermano Travica e compagni, 6-12 e gialloblù in difficoltà. Continua a macinare gioco la Kioene, 11-19. Padova chiude il set 16-25 ed il match 1-3

 

 

Radostin Stoytchev (Head Coach Azimut Modena Volley): “Oggi abbiamo giocato con la mancanza di un allenamento, la mancanza di Earvin, la squadra era tutta scomposta e organizzata male. Abbiamo giocato male e lo confermo, al primo set abbiamo il 6% al cambio palla, e al secondo set abbiamo il 9% di efficienza, quando giochi così non puoi vincere. Ora devo rianalizzare la partita”

 Andrea Sartoretti (Dg Modena Volley): “Ritengo che quella relativa a Ngapeth non sia una situazione semplice da gestire, ma alimentare le polemiche non porta da nessuna parte e stiamo lavorando per mettere a posto la situazione. Padova? Ha fatto una grandissima gara”

Valerio Baldovin (Head Coach Kione Padova): “Vincere qui contro Modena è un risultato storico. Abbiamo giocato una partita costante nel rendimento, migliorando notevolmente sul cambio palla. Nonostante il calo del terzo set, la squadra si è unita e non ha perso la rotta. Il pregio di questi ragazzi è proprio questo, fare gruppo nei momenti di difficoltà e questo ovviamente mi aiuta moltissimo nel mio lavoro. Ora ci godiamo questa vittoria ma da domani testa alla sfida con Perugia”