Earvin Ngapeth
3.612

Lo vince nettamente Modena il quarto di finale di Del Monte Coppa Italia con la Calzedonia Verona davanti a un PalaPanini come sempre vestito a festa. I gialli di coach Stoytchev incontreranno Civitanova nella semifinale di Final Four che si giocherà il 27 e 28 gennaio prossimi.

L’Azimut parte con Bruno in regia, Sabbi opposto, le bande sono Ngapeth e Urnaut, al centro Holt e Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Calzedonia Verona di Grbic risponde con Spirito regista, Stern opposto, Jaeschke e Maar sono le bande, Pajenk e Birarelli i centrali, Pesaresi il libero. Parte forte Modena con un’ottima gestione del gioco di capitan Bruno, Verona risponde colpo su colpo e si va sul 4-3. La Calzedonia gioca più sciolta rispetto a Modena che soffre in ricezione, 10-11 e scaligeri assolutamente nel match. Resta avanti Verona, con Spirito che trova nel canadese Maar una spalla di grande affidabilità, 16-16. Ngapeth-Bruno spaccano ilset con 2 giocate di altissimo livello, 19-17, poi si va sul 22-18. Modena chiude il primo parziale 25-20.

Il secondo set inizia con Sabbi e Ngapeth assoluti protagonisti, Modena alza i giri del motore, 4-2 e il PalaPanini spinge forte. Holt piazza il doppio ace che piazza il break, 11-5 e Modena va. Non si fermano i gialli, con Mazzone e Holt che al centro fanno malissimo ed un Sabbi ancora su alti livelli, 15-6. E’ un doppio muro di Urnaut a indirizzare ancor di più il set, 22-8 e Modena sciorina grande volley. Giulio Sabbi chiude il parziale con un altro ace per Modena, 25-9 e 2-0.

Il terzo set inizia con Verona che tiene bene il passo dell’Azimut, poi Sabbi piazza il break del 6-4. Verona cambia marcia e si porta sul 14-12 giocando un volley efficace, è buono il side-out e Spirito trova bene i suoi. E’ un salvataggio incredibile di Ngapeth chiuso da un super Sabbi a far impazzire il PalaPanini, 17-15. Non si ferma Modena, Ngapeth vola a salvare, Bruno pennella, Urnaut la chiude, 19-19 e match bellissimo. Si continua punto a punto sino al 23-23 in una continua altalena di emozioni. Modena la chiude 25-23.

Coach Stoytchev: "Siamo stati bravi a mantenere un alto livello di attacco e a gestire il match nei momenti cruciali. Sono soddisfatto di come hanno giocato i ragazzi, a volte è giusto soffrire, abbiamo fatto un ultimo sforzo alla fine del set per vincere in mezzo a tanti videocheck e tante palle discusse"

Earvin Ngapeth: "Sono contento della vittoria, era fondamentale e farlo davanti al nostro pubblico è qualcosa di speciale. I miei punti a muro? E' il fondamentale dove devo migliorare di più, chiudere la gara così è stato davvero bello"

Daniele Mazzone: "Abbiamo giocato una gara importante, Verona è una squadra che non ci sta mai a perdere, soprattutto in una partita da dentro fuori come questa"

Nikola Grbic, allenatore Calzedonia Verona: “Abbiamo giocato contro una grande squadra che è stata più brava di noi nei momenti cruciali del match. Siamo stati in partita nel primo e nel terzo set, chiaramente sono deluso dall’atteggiamento tenuto nel secondo parziale”