Bruno Mossa de Rezende
5067

Il PalaPanini sold-out fa da cornice a gara due di semifinale Play-off tra Azimut Modena e Cucine Lube Civitanova, sono i gialloblù a vincere 3-1 un match di altissimo livello tecnico e agonistico.

L’Azimut parte con Bruno in regia e Sabbi opposto, le bande sono Ngapeth e Urnaut, al centro Holt e Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Cucine Lube Civitanova risponde con la diagonale Christenson-Sokolov, Candellaro e Stankovic al centro, Juantorena-Kovar in banda, libero Grebennikov.

Parte fortissimo Modena che si porta sul 14-11, il clima è infuocato, tre video-check nei primi punti lo rendono incandescente. Resta avanti l’Azimut grazie ad un gioco fluido e un efficace contrattacco. Modena la fa da padrone a muro, Civitanova soffre, 22-15. Il primo parziale finisce 25-16. Anche nel secondo set l’Azimut ha un approccio migliore rispetto ai cucinieri, si va sul 9-6. Resta avanti l’Azimut che si porta prima sul 13-11, poi sul 17-14. Il finaledi set è tiratissimo, si gioca punto a punto, 27-27. L’Azimut chiude il parziale 29-27. Il terzo set inizia con uno straordinario punto a punto, 10-10. Piazza il break la Lube che va sul 14-16 grazie ad una grande serie al centro di Stankovic. Torna sotto Modena, che poi mette la freccia, 20-19. Il controsorpasso Lube è straordinario 21-22, poi si va in parità. Civitanova si prende il terzo parziale, 22-25 ed è 2-1 nei set. Nel quarto set Modena parte fortissimo, al Lube non molla nulla, 9-7. Scappa via l’Azimut che si porta sul 18-12 poi è 22-18. Modena si impone 25-23, 3-1 nel match e porta la serie sull' 1-1.

Coach Radostin Stoytchev (Azimut Modena Volley): “L’unico obiettivo che avevamo era il risultato. Vincendo a Civitanova sarebbe stata un’altra cosa, ma ora tutta la nostra attenzione è già su gara tre. La partita è stata diversa da quella di mercoledì, l’approccio è stato differente, abbiamo giocato molto bene in attacco con percentuali molto alte”

Giampaolo Medei (Cucine Lube Civitanova)“Siamo stati poco determinati in tutti i fondamentali, nella prima parte di partita inoltre siamo molto mancati a muro senza riuscire a contenere l’attacco di Modena. Dal secondo set in poi la gara è diventata tirata, peccato perché all’inizio ci siamo espressi sotto i nostri livelli e regalare questo in casa loro non è accettabile. L’Azimut si esprime a buoni livelli ed è una squadra dura da battere. Gli arbitri? Forse qualche errore c’è stato, difficile dirlo dal campo: c’è stato qualche momento di nervosismo ma questo non ci deve condizionare e dobbiamo imparare a gestire le decisioni e reagire nella maniera giusta. Ora ripartiamo a testa alta verso la Champions League e Gara 3 di Semifinale”

Tine Urnaut (Azimut Modena Volley): “Abbiamo reagito bene dopo la sconfitta a Civitanova e sono contento, oggi tutti abbiamo dato il massimo, abbiamo sofferto, ha  sofferto Sabbi con i crampi, hanno sofferto Ngapeth e Bruno. E’ stata una vittoria di squadra: quando si vince si vince tutti insieme, e quando si perde si perde tutti insieme”

Giulio Sabbi (Azimut Modena Volley): “I crampi in campo? La mia stagione è stata un po’ sfortunata, adesso voglio dare il 110% e questi purtroppo a volte sono i risultati, quando uno vuole fare tanto capita anche che si abbiamo dei crampi durante la partita”