Tine Urnaut
5100

Un PalaPanini sold out e clamorosamente bello accoglie il match tra Azimut Modena Volley e Sir Safety Conad Perugia, le coreografie iniziali delle due tifoserie sono il miglior preambolo per una gara attesissima.

L’Azimut di Stoytchev parte con Bruno in regia, Argenta è l’opposto, le bande sono Ngapeth e Urnaut, al centro Holt e Bossi, il libero è Salvatore Rossini. La Sir Safety Conad Perugia risponde con la diagonale De Cecco – Atanasijevic, in banda Zaytsev e Russell, al centro Podrascanin e Anzani, libero Colaci. 

La partita inizia con un punto a punto serrato, Perugia è perfetta nel side-out, Modena fatica un po’ in ricezione, 16-17. Scappa via la Sir che si porta sul 21-24 grazie ad un gioco fatto di tecnica e tanta velocità. Perugia si aggiudica il primo parziale 21-25.

Nel secondo set Perugia tiene alti i giri del motore, 6-8 con De Cecco e compagni che sbagliano pochissimo. Non molla nulla Modena che resta assolutamente nel match, 15-15 e match vibrante. L’Azimut scappa via a metà set e chiude il parziale 25-20.

Parte fortissimo l’Azimut nel terzo parziale, si arriva al 14-11. Resta avanti Modena, la squadra di Stoytchev gioca un volley più preciso e veloce di quello di Perugia, 16-12. La Sir non molla nulla, 19-15 e set aperto. Modena chiude il terzo set 25-20, 2-1.

Il terzo set è spettacolo puro con le due squadre che tengono un ritmo impressionante, 7-7. Cambia marcia Perugia che va sul 13-17. Non si ferma la Sir, 17-21 e fine set incandescente. Perugia chiude il set 21-25, è tie-break.

Modena chiude il tie-break 15-13 ed il match 3-2

Coach Radostin Stoytchev (Azimut Modena Volley): “E’ ovvio che la vittoria mi fa piacere ed è arrivata in un momento molto delicato per noi. È importante come risultato ed è importante per vedere dove siamo in questo momento. Da come si era messa la partita all’inizio del primo e metà secondo set non era poi così scontato”