Earvin Ngapeth
4.000

Modena fa poker e piazza il quarto 3-0 stagionale in altrettante gare di Superlega. Davanti ai 4mila del PalaPanini la squadra di Stoytchev tiene alto il ritmo e la qualità del gioco non dando scampo a Piacenza.

L’Azimut parte con Bruno in regia, Sabbi opposto, le bande sono Ngapeth e Urnaut, al centro Holt e Bossi, il libero è Salvatore Rossini. La Wixo Lpr Piacenza risponde con Baranowicz-Hershko, Parodi-Clevenot in banda, Alletti-Yosifov al centro, Manià-Giuliani i liberi.

Parte forte Modena che con la buona regia di Bruno e un Ngapeth in palla va sul 3-1. Alza i giri del motore l’Azimut che gioca con un buon cambio palla e un incisivo contrattacco, 11-8 e i 4mila del PalaPanini spingono fortissimo. Modena fa malissimo in battuta e piazza il break, 18-12 e Giuliani chiama il secondo time-out. La squadra di Stoytchev non molla nessun pallone e chiude il primo set 25-15.

Nel secondo set regna un grande equilibrio iniziale, 5-6 e Piacenza è assolutamente nel match. Continua il punto a punto tra le due compagini in un derby della via Emilia che regala spettacolo, 8-8. A metà set è ancora testa a testa tra Modena e Piacenza, poi l’Azimut fa la differenza al servizio, cambia passo, piazza il break e vola sul 23-17. Un primo tempo di Bossi chiude il secondo parziale sul 25-19.

Ad inizio terzo set Piacenza piazza un 1-6 grazie ad un gioco fatto di difesa e contrattacco perfetti. Si rifà sotto Modena cha cambia marcia e arriva al 12-11. Mette la freccia Modena che poi viene ripresa dalla Wixo Lpr, 17-18. L’ace di Max Holt porta Modena sul 23-22 e il PalaPanini si infiamma. Ngapeth la chiude 25-23. E’ il quarto 3-0 stagionale, Modena è prima a punteggio pieno e mercoledì sfiderà Verona in trasferta.

Coach Stoytchev (Head Coach Azimut Modena Volley): Non do tanta importanza alla vittoria per 3-0, anche se ovviamente in questo periodo è meglio portare a casa un risultato netto per spendere meno energie, avere più tempo di recupero e rischiare meno infortuni a causa della stanchezza. Tutto ciò di sicuro ci aiuta, ma non è fondamentale, la qualità del gioco della nostra squadra deve salire”

Alberto Giuliani (Head Coach Wixo LPR Piacenza): Con tutti i limiti che abbiamo avuto oggi, posso dire di essere soddisfatto di aver visto la squadra nel match, in particolare nel terzo set, dove era più facile lasciarsi andare che reagire. I tanti infortuni ci stanno sicuramente condizionando in modo decisivo”

Ngapeth: “Anche stasera abbiamo portato a casa un 3-0 importante, siamo andati avanti per due set a zero e nel terzo abbiamo faticato, c’è da lavorar, sicuramente, e lo sappiamo, in ogni caso abbiamo dimostrato che quando arrivano i momenti caldi noi ci siamo e siamo in grado di fare la differenza”

Bossi: “Sono contento, io sono sempre a disposizione del coach e ho dato il mio contributo, stasera c'era bisogno di me e ho dato tutto quello che avevo”