Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa dell'Head Coach Radostin Stoytchev in vista del match di domenica che vedrà di fronte Diatec Trentino e Azimut Modena Volley.

Non sarà una gara normale quella di domenica per Stoytchev, per lui è il ritorno da grande ex in una piazza in cui ha vinto tutto. Da allenatore di Trento Stoytchev ha conquistato 15 trofei in otto campionati: 4 scudetti, 3 Coppa Italia, 4 Mondiali per club, 3 Champions League ed una Supercoppa Italiana. 

"La vita è strana,- ha spiegato Stoytchev -, non mi sarei mai aspettato di affrontare Trento seduto sulla panchina di un’altra squadra italiana dopo così tanti anni e tante emozioni vissuti in quella realtà. Li abbiamo già affrontati in Supercoppa, ma non eravamo al PalaTrento, quella di domenica sarà una gara molto diversa e sarà davvero strano entrare in quel luogo da avversario. Per la prima volta da inizio stagione abbiamo potuto lavorare seguendo la settimana “tipo” anche se ci sono ancora tre giocatori infortunati e questo ci limita, naturalmente. Urnaut? Non so ancora se sarà a disposizione per il match, attendo ciò che mi verrà comunicato dai medici  e decideremo insieme a tutto il mio staff, come sempre. Come sta Modena? Dobbiamo crescere e non dimenticare che ci sono squadre che hanno meccanismi già oliati, io penso che noi arriveremo al top del nostro gioco solo con l’anno nuovo”.