Earvin Ngapeth

Si impone a Latina 3-1 l’Azimut Modena Volley in una trasferta che si presentava difficilissima dopo una gara in cui i gialli hanno messo in campo classe e cuore. L’Azimut parte con Bruno in regia, Sabbi opposto, le bande sono Ngapeth e Van Garderen, al centro HoltMazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Taiwan excellence Latina di coach Di Pinto risponde con la diagonale Sottile-Starovic, in banda Maruotti e Savani, al centro Rossi e Gitto, lo statunitense Shoji è il libero.

Parte fortissimo Latina che si porta sul 2-5 e il PalaBianchini è una bolgia. Sono tanti gli errori al servizio in questo inizio di match, arriva il muro di capitan Bruno, 4-5. Resta avanti la Taiwan Excellence con coach Stoytchev che chiama il primo time out della gara, 6-9. Non mollano i pontini, che picchiano a tutto braccio, 11-13 con Sottile che trova bene i suoi avanti. Trova il cambio palla bene Latina, idem il contrattacco, break per la squadra ciociara, 13-18. Cerca e trova i centrali Bruno, Modena va sul 18-21 e stavolta il time-out è per Di Pinto. Resta avanti Latina che arriva al 19-22. Cambia marcia Modena, Van Garderen batte alla grande, Ngapeth gioca il mani-fuori sul muro di Maruotti e arriva il 22-22. Continua il punto a punto, 24-24 poi è doppio muro di Sabbi, 26-24 e il primo set è per l’Azimut.

Il secondo set inizia con un punto a punto serrato tra le due squadre, si arriva al 4-6 con Latina avanti. Non molla la Taiwan Excellence che va sul 7-11. Savani continua nella sua gara monster, 10-13. Il 12-14 è un punto combattutissimo che Modena conquista con un colpo incredibile di Ngapeth. Macina gioco Latina, Modena fatica in cambio palla, 14-18 e gara che si fa nervosa. Torna sotto Modena con Bruno che trova al meglio i suoi, la Taiwan Excellence lotta su ogni palla, 18-21, stesso punteggio del primo set. Sabbi mette a terra il 20-22 con un grande colpo e Di Pinto è costretto al time-out. Ace Van Garderen, muro di Holt, 22-22 e parità assoluta. Scappa via Latina che chiude il set 22-25, 1-1 nei parziali.

Nel terzo parziale le due squadre entrano in campo e inizia subito il punto a punto senza esclusione di colpi, 2-4. Si arriva al 5-5 dopo un grande muro di Holt, che poi piazza l’ace, è sorpasso Azimut e time-out Di Pinto. Entra Bossi per Mazzone, Modena fatica a muro, 8-9 e time-out Stoytchev. Piazza il break Modena, 15-13 con primo tempo devastante Bruno-Holt. Grande muro di Elia Bossi, 18-14 Azimut e Modena trova il ritmo giusto di gioco. Non si ferma Latina che arriva al 23-22 ed è time-out Stoytchev. Si arriva al 24-24 dopo due azioni straordinarie con Tosi che si alterna a Rossini nel ruolo di libero in fase di difesa. TRe grandi attacchi di Van Garderen portano Modena al 29-28. L’ace di Ngapeth chiude il set 34-32 e 2-1 Azimut nei parziali.

Parte forte Modena nel quarto parziale, 4-3 e Sabbi sugli scudi. Gioca più sciolta l’Azimut, che gioca un grande volley, splendido Ngapeth, 7-6. L’ace di Bossi porta Modena all’11-7. Scappa via l’Azimut con Bruno che trova un Van Garderen in grande spolvero, 14-11. Macina gioco e punti Modena, 17-11 avanti i gialli di Stoytchev. Van Garderen porta Modena sul 24-14, l’Azimut chiude il set 25-16 e 3-1.

Coach Stoytchev (Head Coach Azimut Modena Volley): Sapevamo che sarebbe stata una gara dura, giocavamo contro una squadra difficile e quello che conta sono i tre punti. Decisivo è stato sicuramente il terzo set, dove abbiamo sofferto e saper soffrire è fondamentale. Nel quarto tutto è stato tutto molto più semplice”

Salvatore Rossini (Azimut Modena Volley): “Siamo stati all’angolo per tre set, come in un incontro di pugilato, ma abbiamo sempre reagito, questa è una vittoria importante, che ci lascia attaccati alla testa della classifica”

Giulio Sabbi (Azimut Modena Volley): “E' una vittoria su un campo ostico, non a caso qui ha perso Civitanova due settimane fa, siamo contenti perché significa che anche giocando male e sotto pressione riusciamo a saltarci fuori”