Tine Urnaut

L’azimut si impone 3-2 alla Candy Arena su Monza dopo un match lunghissimo, vincendo un match complicato dalle assenze di Holt (febbricitante) e Sabbi (problema alla spalla). Coach Stoytchev parte con Bruno in regia, Argenta opposto, le bande sono Ngapeth e Urnaut, al centro Mazzone e Bossi, il libero è Salvatore Rossini. La Gi Group Monza si schiera con la diagonale Shoji- Plotnytskyi, Dzavoronok e Finger sono i posto 4, Buti e Beretta la coppia di centrali, il libero è Rizzo.

Si parte in una Candy Arena gremita ed è subito lotta punto a punto, 3-3 tra due squadre molto concentrate. Piazza il break Modena, che spacca il set e scappa via, il muro è di Argenta, il mani-fuori di Urnaut, 11-6 Azimut. Rialza la testa la Gi Group che trova buona continuità nel cambio-palla e contrattacco, 13-10. Ngapeth-Bruno si trovano a occhi chiusi, il pallonetto spinto del transalpino porta i gialli al 15-11. Continua a spingere Modena che fa male coi centrali ed un buon Argenta, 19-13. L’Azimut arriva al 24-18poi è un attacco out di Monza a dare il primo set a Modena, 25-18 e 1-0.

Parte fortissimo Monza nel secondo parziale, 6-4 con i brianzoli che spingono al massimo al servizio. Cresce al centro Daniele Mazzone che porta Modena sull’11-13. Alza i giri del motore l’Azimut che riagguanta la Gi Group sul 16-16. Non ci sta Monza che scappa sul 16-20 grazie a Jacopo Botto che, entrato in banda, fa benissimo in avanti. La Gi Group fa suo il secondo set, 18-25 e 1-1.

Nel terzo parziale l’Azimut torna subito ad un buon livello di gioco, si arriva al 10-7 mentre Stoytchev mette in campo Pinali per Argenta, 11-9. Ngapeth forza tanto e Modena si aggrappa al campione francese 18-16. Non si ferma l’Azimut, i gialli arrivano al 24-19 poi è l’ace di Tine Urnaut che chiude il set , 2-1.

Gioca bene e scappa via Monza all’inizio del quarto set, tiene il vantaggio e arriva al 6-11. Non si ferma la Gi Group, Stoytchev inserisce Van Garderen che prende il posto di un Pinali che a sua volta era entrato per Argenta, 12-17 avanti i lombardi. Entra Franciskovic per Bruno, Modena tocca i palloni a muro, 17-19. Si avvicinano ancora i gialli, Mazzone piazza l’ace ed è parità, 21-21. Monza vince il quarto set, si va al tie-break.

L’Azimut Modena vince 15-13 il tie-break e 3-2 il match.

Coach Stoytchev: “Non abbiamo un organico che permette di fare turnover e con la mancanza di due titolari e l’infotunio di Argenta da inizio è tutto molto difficile. Ci abbiamo messo molto tempo a trovare lo schema per stare in campo, nel secondo set abbiamo sbagliato tanto nel contrattacco. Ngapeth? Non mi aspetto che lui sia sempre Mvp, voglio che lui si abitui a giocare con calma e pazienza le situazioni complicate”

Bossi: “Sono contento, non è stata una partita facile viste le assenze, siamo stati molto bravi a non mollare fino alla fine. Bruno? Non posso che fargli i complimenti, ci vogliamo bene e ci troviamo alla grande”

Urnaut: “Ho giocato qualche anno opposto prima di fare lo schiacciatore ed oggi quell’esperienza mi è servita. Ora dobbiamo recuperare tutto ciò che possiamo, poi penseremo a Piacenza, una squadra difficile, una squadra tosta da affrontare”