Bruno Mossa de Rezende

Nella gara che vedeva Modena giocare per blindare il terzo posto in classifica e Ravenna in cerca del miglior piazzamento in vista playoff sono i gialli ad imporsi.

Coach Stoytchev parte con Bruno in regia, Argenta opposto, le bande sono Ngapeth e Urnaut, al centro Mazzone e Holt, il libero è Salvatore Rossini. La Bunge Ravenna dell’x Fabio Soli si schiera con la diagonale Orduna-Buchegger, Marechal-Poglajen sono i posto 4, Vitelli-Diamantini la coppia di centrali, il libero è Goi.

L’inizio del match è all’insegna dell’equilibrio, 3-3 e clima caldissimo al Pala De Andrè. Cambia marcia l’Azimut che va sul 7-3 grazie alla bella diagonale di Argenta. Continua a spingere la squadra di Stoytchev, 13-10 con l’ottimo attacco di Mazzone. Non si ferma Modena che gioca un ottimo side-out e non perdona in contrattacco, 18-13. Bruno e compagni chiudono il primo parziale 25-18.

Modena parte fortissimo anche nel secondo set, 6-5 con Argenta e Urnaut implacabili. Non molla il match e sta attaccata al parziale la Bunge che resta a meno uno, 9-8. Alza i giri del motore l’Azimut che strappa e arriva al 15-11. Pinali, entrato a inizio set per Argenta, fa il suo, la squadra gira, 23-18. Recupera Ravenna, che arriva al 23-21 con Modena che soffre. Urnaut con un bagher beffardo chiude il set 29-27 per i gialli.

Parte ancora l’Azimut, anche nel terzo set, 7-4 e la squadra di Stoytchev spinge forte. Ngapeth con un ace porta i gialli sul 15-12, i tanti tifosi al seguito, come sempre, spingono l’Azimut. Non si ferma Modena che gioca un ottimo volley, 18-13 e set che pare indirizzato. Si arriva al 22-16 con i gialli che provano a chiudere il set senza tentennamenti. La straordinaria difesa di Rossini porta Ngapeth a mettere il 24-18, nell’azione si infortuna Daniele Mazzone. Modena chiude 25-19 il terzo set e 3-0 il match.