Con l'Italia che tiene viva la rincorsa alla qualificazione alla Final Six di Lilla, in virtù della vittoria da 3 punti con la Cina nella gara di stamane, si è aperto ufficialmente il quarto e penultimo round di qualificazione della Volleyball Nations League che da venerdì della prossima settimana, ma le squadre saranno a Modena già nei primi giorni della settimana, definirà le qualificate.

GLI AZZURRI - L'Italia a Seoul dopo la Cina di Raul Lozano, superata 3-1, tra domani e domenica affronta Korea e Australia, le altre due nazionali di fondo classifica. La sfida alla Cina ha visto in campo una squadra fortemente rivoluzionata rispetto a quella "più attesa": il ritorno di Michele Baranowicz (ex Modena) in regia, Nelli opposto, Maruotti e Lanza in posto 4, Cester e il "nostro" Anzani centrali, il "Ministro della Difesa" di Modena Salvatore Rossini libero, in alternanza con il giovane Balaso. Una vittoria frutto di un particolare lavoro settimanale sugli errori, una particolare attenzione agevolata dal "corto" trasferimento tra Giappone e Korea, viaggio che non ha costretto gli Azzurri a voli intercontinentali.

LA FRANCIA - Seppur già qualificata alla Final Six, la formazione di Ngapeth e Grebennikov è saldamente al 3° posto. 7 vittorie, due sconfitte. Nel weekend i transalpini sfidano Bulgaria (5 ko nelle ultime 6 gare), Brasile (che derby Ngapeth-Bruno) e Canada. Un solo test proibitivo, quello con i verdeoro, anche se i precedenti storici dicono che Bulgaria e Francia si sono affrontate sin qui 24 volte, 15 i successi bulgari, solo 9 quelli francesi. Gli uomini di coach Tillie pagano in classifica solo due sconfitte con Polonia e Cina (2-3) nella "lontana" seconda settimana di gioco con i big ancora lasciati a riposo. Tra le fila transalpine particolare attenzione merita il nuovo opposto di Verona, Stephen Boyer: 110 punti per lui, 100 in attacco, 10 i muri.

GLI STATI UNITI - Squadra a stelle e strisce messa alle strette in questo lungo weekend. i gialloblù Christenson e Holt, insieme all'ex Anderson a Hoffman Estates, a Chicago, mettono sul piatto un "all in" per la qualificazione con tre sfide intense: Serbia, Polonia e Iran nell'ordine. La sfida di stanotte con la nazionale allenata da Nikola Grbic è subito un piatto forte. I plavi infatti sono i primi veri avversari dell'Italia verso Lilla. La Polonia del neo acquisto modenese Bartosz Bednorz è la capoclasse del torneo. Terzo appuntamento con l'Iran, da sempre, storicamente, una sfida che nasconde pulsioni e tensioni. I persiani del tecnico serbo Kolakovic con 3 vittorie all'attivo non sono ancora matematicamente esclusi dalla corsa finale. Marouf (neo regista di Siena) e compagni non sono certo in vacanza, nonostante qualche problematica burocratica all'ingresso negli Stati Uniti.

LA RUSSIA - A Ludwigsburg, in Germania, la Russia, quarta protagomista della Pool di Modena se la vedrà con l'Argentina di Velasco (per cercare di vendicare il ko del girone di qualificazione delle Olimpiadi di Rio2016), Giappone e, per terza, la Germania di Andrea Giani. La Russia, quinta in classifica con 5 vittorie e 3 sconfitte, è reduce da due successi consecutivi su Cina e Iran. Il debutto è contro l'Argentina di Velasco con cui la formazione di Mosca vanta 13 successi e soli 3 ko. Due di questi subito nel 2016 per mano proprio della squadra allenata dal nuovo tecnico modenese, l'italo argentino velasco: 3-0 in World League, 3-1 a Rio. Il cammino della Russia sin qui è stato balbettante, in ciascun weekend affrontato da Dmitriy Muserskiy e compagni, la squadra ex sovietica ha incassato una sconfitta.



Quarto round 15-17 giugno

Pool 13 Seoul, Corea del Sud
Italia, Corea del Sud, Australia, Cina
15/06 Cina – Italia 1-3; Corea del Sud – Australia 1-3
16/06 Corea del Sud – Italia (7:00); Australia – Cina (10:00) 
17/06 Corea del Sud – Cina (7:00); Italia – Australia (10:00)

Pool 14, Ludwigsburg, Germania
Germania, Russia, Argentina, Giappone
15/6 Germania – Giappone (18:00); Russia – Argentina (20:30)
16/6 Germania – Argentina (16:00); Russia – Giappone (19:00)
17/6 Argentina – Giappone (12:00); Germania – Russia (15:00)

Pool 15 Hoffman Estates, Usa
Usa, Serbia, Polonia, Iran
15/6 Polonia – Iran (00:30), Usa – Serbia (03:00) Notte tra 15 e 16 
16/6 Iran – Serbia (21:00); Usa – Polonia (02:30) Notte tra 16 e 17 
17/6 Polonia – Serbia (19:00); Usa – Iran (00:30) Notte tra 17 e 18

Pool 16 Varna, Bulgaria
Bulgaria, Brasile, Canada, Francia
15/06 Canada – Brasile 3-0; Bulgaria – Francia (17:30)
16/06 Francia – Brasile (14:30); Bulgaria – Canada (17:30)
17/06 Francia – Canada (14:30); Bulgaria – Brasile (17:30)

*orari di gioco italiani

Classifica: Polonia 8v 1s (23p), Brasile 8v 2s (23p)*, Francia 7v 2s (22p), USA 7v 2s (20p), Russia 6v 3s (19p), Italia 6v 4s (19p)*, Canada 6v 4s (18p)*, Serbia 6v 3s (15p), Germania 4v 5s (13p), Giappone 4v 5s (11p), Iran 3v 6s (9p), Bulgaria 3v 6s (9p), Australia 3v 7s (9p)*, Argentina 2v 7s (8p), Cina 2v 8s (6p)*, Corea del Sud 0v 10s (1p)*.

* una gara in più

BIGLIETTI - https://www.vivaticket.it/ita/event/volleyball-nations-league/112208 

ABBONAMENTIhttps://www.vivaticket.it/ita/event/volleyball-nations-league-abbonamento/112209