Bartosz Bednorz
5.000

Un PalaPanini per l’ennesima volta sold-out con 5mila presenti accoglie la gara tra la Modena di Velasco e la Verona di Nikola Grbic in una sfida dal grande fascino dentro e fuori dal campo. L’Azimut Leo Shoes Modena inizia la gara con Christenson in regia, Zaytsev è l’opposto, le bande Kaliberda e Urnaut, al centro Holt e Anzani, il libero è Salvatore Rossini. Verona parte con Spirito-Boyer, Manavi e Kaziyski in banda, Solè e Birarelli al centro, De Pandis è il libero.  Il match è di altissimo livello con le due squadre che non mollano nemmeno un pallone, 18-17 e il PalaPanini è una bolgia. Modena va sul 23-22, Verona è assolutamente nel match e si arriva al 24-24. L’Azimut Leo Shoes Modena chiude il primo set 26-24. Parte forte la Calzedonia che scappa via e si porta sull’11-16. Tornano sotto i gialli, 17-20 e set aperto. Cambia passo Modena che torna in parità, 22-22. Verona non molla nulla, torna avanti e chiude il parziale 24-26, è 1-1. Il terzo set inizia con un punto a punto continuo, si arriva al 13-11 avanti Modena. Continua a macinare gioco L’Azimut Leo Shoes, 21-18. Modena chiude il parziale 25-23. Nel quarto parziale Modena scappa via ad inizio set, Verona non molla di un centimetro e rientra nel match, 19-18. L’Azimut Leo Shoes Modena chiude il match 25-21 ed il match 3-1.