Micah Christenson
4.222

Un PalaPanini con oltre 4200 spettatori accoglie la terza gara di Superlega tra la Leo Shoes Modena di Giani e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora di Baldovin. La Leo Shoes parte con la diagonale Christenson-Zaytsev, in banda ci sono Bartosz Bednorz e Matt Anderson, al centro Holt-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Sora parte con Radke-Miskevich, Grozdanov-Ferreira,  Caneshi-Di Martino con Sorgente libero. Parte fortissimo Modena che si porta sull’11-3 con un sideout perfetto e un contrattacco incisivo. Non si ferma la Leo Shoes, 18-8 e i gialloblù scappano via. Il primo set si chiude 25-10. Il secondo set inizia nel segno di Modena che scappa, 16-12. I gialli vanno sul 23-16, set indirizzato. Il secondo parziale si chiude sul 25-18. Il terzo set è monologo Leo Shoes, 7-1. Non si ferma Modena, 18-10 e il PalaPanini spinge, la Leo Shoes chiude 25-15 il set e 3-0 il match. 

Sebastian Carotti (Leo Shoes Modena): “I ragazzi sono stati molto bravi, ripartire con questa determinazione e cattiveria agonistica dopo la Supercoppa di Civitanova non era facile, hanno approcciato il match nel modo migliore e non hanno mai avuto cali di concentrazione”

Maurizio Colucci (Globo Bpf Sora): “Abbiamo giocato contro una Modena che ha espresso una grande pallavolo davanti a un grande pubblico, i ragazzi hanno fatto a tratti buone cose, dobbiamo crescere per alzare il nostro livello di gioco”