Uros Kovacevic
5.000

Trento espugna un PalaPanini soldout con 5mila paganti grazie a una prestazione maiuscola. L’Azimut Leo Shoes Modena inizia la gara con Keemink in regia, Zaytsev è l’opposto, le bande Bednorz e Urnaut, al centro Holt e Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Trento risponde con Giannelli in regia, Vettori è l’opposto, al centro ci sono Candellaro e Codarin, in banda giocano Kovacevic e Russell, il libero è Grebennikov. Il match è tiratissimo sin dalle prime battute con Trento che fa la voce grossa e si porta sul 18-22. Non si ferma la squadra dell’ex Lorenzetti, 19-24. L’Itas chiude il set 19-25. Parte fortissimo Trento anche nel secondo parziale, 6-10 con Kovacevic che continua a fare malissimo. Resta avanti l’Itas, 10-14 con Giannelli e compagni spinti dai tanti tifosi arrivati da Trento. L’Itas chiude il set 17-25, è 0-2. Nel terzo set è punto a punto sino all’11-11. Per il terzo set consecutivo Velasco cambia Keemink-Zaytsev con Christenson-Pinali, l’americano è al rientro dopo oltre un mese di stop causa operazione al ginocchio sinistro. Trento va sul 19-21 e chiude il set 22-25 e il match 0-3.