Seconda trasferta stagionale per i gialloblù. Dopo la gara esterna giocata a Bari con Castellana Grotte, arriva un attesissimo derby emiliano-romagnolo al Pala de Andrè di Ravenna: una partita che si prospetta di alto livello tecnico e molto insidiosa per i modenesi, che dovranno portare in campo la concentrazione e la voglia di vincere che li ha contraddistinti in questo positivo inizio di stagione. 

Ecco alcune statistiche e curiosità sull'appuntamento di domenica: 

PRECEDENTI

79. 16 successi Ravenna, 63 successi Modena

EX

Andrea Argenta a Modena nel 2017-2018, Pieter Verhees a Modena nel 2014-2015.

A CACCIA DI RECORD

In Regular Season: Simone Anzani – 2 muri vincenti ai 400, Salvatore Rossini – 1 partita giocata alle 200.
In Carriera: Tine Urnaut – 1 muro vincente ai 200. 

Anzani: “E’ stato un inizio di stagione importante, che ci ha dato consapevolezza, ma la Supercoppa è solo un punto di partenza. La competizione nel mio ruolo? Non può che stimolarci a dare sempre tutto, penso che in un calendario così fitto sia un grande vantaggio, potremo dare sempre tutto e anche rifiatare. Ravenna? E’ una squadra ostica, che va affrontata nel modo giusto, le prestazioni che hanno fatto sino ad oggi dimostrano il loro valore”.

Luca Cantagalli: "Abbiamo lavorato tanto in queste settimane, abbiamo bisogno di fare lavoro fisico importante per arrivare al momento giusto al top. Ravenna è una squadra che sta giocano molto bene, che sbaglia pochissimo e che può mettere in difficoltà un po’ tutti, dovremo stare attenti e fare il nostro gioco. Sarà un match impegnativo, noi dovremo entrare con l’approccio giusto alla gara".