Si è tenuta questa mattina presso la sala stampa del PalaPanini la conferenza di Coach Andrea Giani in vista del match di domani alle 18 con Cucine Lube Civitanova che si giocherà a porte chiuse al PalaPanini.

Queste le parole di Andrea Giani: “Come arriviamo a questo trittico di partite con Lube, Trento e Perugia?  Abbastanza bene, siamo ancora sin una fase di emergenza, ci mancano diversi giocatori, ma dura da un sacco di tempo e non la considero nemmeno più tale. Sono settimane che ci alleniamo con questo gruppo e tanti ragazzi giovani. Abbiamo la serenità di sapere chi siamo e cosa vogliamo, incontreremo giocatori straordinari, ma non ci spaventa, fa parte del gioco, anzi è il bello di questo gioco e di questo campionato di altissimo livello, anche noi abbiamo grandi giocatori e c’è anche la curiosità di capire che match saranno i prossimi. Rinaldi? Tommaso è fermo da 24 giorni, è passato tanto tempo dall’ultimo match giocato e lui è stato parecchio a letto, è stato male, dobbiamo dargli il tempo di riprendere il ritmo, deve prima riprendere condizione fisica, fare esami e idoneità e poi pian piano lo reinseriremo. Vettori? Lo stavamo aspettando tutti, ha un ruolo determinante, gli abbiamo dato tempo per riprendersi dall’infortunio, ma nelle scorse settimane ha avuto diversi step di preparazione, è migliorato, ma non è ancora al 100% della sua condizione. Domani giochiamo con una squadra forte tecnicamente e fisicamente, e dovremo vedere come si troverà Luca a giocare una partita di questo spessore. Non abbiamo la sicurezza come non c'è l’ha lui che possa fare una partita perfetta, ma è determinante per il nostro gioco e questa sarà una partita interessante per vedere che tipo di prestazione farà lui e farà la squadra. Lavia? Sta meglio, lo riavremo in palestra dalla settimana prossima. Un big match così senza pubblico è un enorme peccato, ormai ci stiamo purtroppo abituando a giocare con pochi presenti o nessuno, certo l’atmosfera dei 5mila del PalaPanini è qualcosa che ci manca, che manca a tutti".