Si è tenuta questa mattina presso la sala stampa del PalaPanini la conferenza di presentazione della partnership con BPER Banca alla quale hanno preso parte il Vice Direttore Generale Pierpio Cerfogli, il Dg di Modena Volley Andrea Sartoretti, Coach Andea Giani e Nemanja Petric.

“Sono onorato di partecipare a questo evento  - ha spiegato Pierpio Cerfogli -  e affiancare BPER a una realtà così bella e prestigiosa come Modena Volley. Non solo dallo sport in un anno così particolare ci si aspetta tanto dalle banche e la partnership che presentiamo oggi è un segnale da parte di BPER Banca. La Tradizione ha visto gli istituti bancari attenti al fattore economico e finanziario, ma per fortuna nel corso degli ultimi 10 anni ha prevalso l’attenzione sociale e alla felicità della persona. Vogliamo essere agenti positivi dello star bene e per star bene intendo acculturarsi, vivere in un ambiente sano e tranquillo e il nostro obiettivo è essere sempre più presenti in “luoghi” come quelli in cui siamo oggi”.

Queste le parole di Andrea GianiModena è una squadra con grandissime tradizioni e in queste tradizioni abbiamo come sponsor aziende che ci stanno accanto, ci sostengono e sono con noi, è un piacere ricordarsi i volti di alcuni sponsor in campo già quando giocavo. Siamo una squadra ambiziosa, non partiamo favoriti nel pronostico, ma questo è lo sport: entrare in campo con il proprio valore e il proprio potenziale. Devi avere coraggio per sentirti al pari dell’avversario, dare qualcosa in più che ti permette di ambire a un livello più alto di gioco”.

“Tornare a giocare dopo un periodo così lungo di stop è stata emozione pura, - ha spiegato Nemanja Petric - domenica scorsa il nostro pubblico e il PalaPanini sono stati qualcosa di indescrivibile, mi auguro che potremo avere i nostri tifosi accanto anche durante l’anno. A Modena mi sento a casa e la mia prestazione viene da sé, mi dispiace che non siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo, ma è stata una bella partita e abbiamo fatto divertire il pubblico, ora però vogliamo la prima vittoria”.