"Modena ti amo, lasciarti è stata una coltellata"

La medaglia d'oro a Tokyo, i tre anni in Russia, la lontananza da Modena e finalmente il ritorno a casa: Earvin Ngapeth racconta e si racconta tra le pagine della Gazzetta dello Sport. 

In allegato l'intervista completa.