"Ancora oggi quando mi chiedono:

“Ma come fai?

Come hai fatto a tirare su quella palla?”

Io rispondo che non lo so.

Non lo so davvero.

Mi viene tutto in maniera automatica.

Un riflesso incondizionato, frutto dell’aver visto quella stessa identica palla milioni di volte, e di averla attaccata sempre.

Sempre. Prima che lei attaccasse me.

Io sono un prodotto della passione allo stato puro e la passione non è una cosa che ti può essere insegnata. A nessuna età e per nessuno sport."

Leggi l'articolo completo su passtheball.it