Paul Buchegger

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Leo Shoes Modena 0-3 (17-25, 20-25, 25-27)

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 2, Defalco 13, Chinenyeze 7, Dirlic 8, Corrado 4, Gargiulo 3, Fioretti (L), Rizzo (L), Sardanelli (L), Almeida Cardoso 3, Chakravorti 0, Drame Neto 1. N.E. Rossard, Cester. All. Baldovin.

Leo Shoes Modena: Christenson 3, Rinaldi 8, Bossi 8, Buchegger 19, Petric 8, Mazzone 7, Porro 1, Grebennikov (L), Karlitzek 0. N.E. Vettori, Sanguinetti, Estrada Mazorra. All. Carotti

ARBITRI: Cappello, Tanasi. NOTE - durata set: 21', 28', 29'; tot: 78'.

Mvp: Buchegger (Leo Shoes Modena)

La Leo Shoes Modena vince 3-0 a Vibo con una prova di grande qualità la quarta gara dei Playoff Challenge. La Modena parte con la diagonale Christenson-Buchegger, in banda ci sono Petric e Rinaldi, al centro Bossi-Mazzone, il libero è Jenia Grebennikov. Causa tamponi che si sono poi rivelati falsi positivi Modena è partita senza Coach Giani, lo scout Ciamarra, Dragan Stankovic e Riccardo Gollini.

La Vibo di Coach Baldovin risponde con Saitta- Dirlic in diagonale principale, De Falco-Corrado in posto 4, Chinenyeze-Gargiulo al centro, libero Rizzo.

Il primo set è giocato punto a punto con le due squadre che tengono bene in difesa e ricezione, si arriva al 9-9. Scappa via la Leo Shoes che con l’ace di Porro si porta sul 20-15. Modena chiude 25-17 il primo parziale. Parte forte Modena anche nel secondo set, 5-3 con Buchegger ancora protagonista. Non si ferma la Leo Shoes che arriva al 10-6 col muro di Bossi. Rinaldi e compagni spingono al servizio e sono implacabili in sideout, 19-15. Modena chiude 25-20 il secondo parziale, è 2-0. Nel terzo set le due squadre alzano ancora il livello di gioco, 17-16 avanti i gialli. Modena chiude il terzo set 27-25 e 3-0 il match.

Paul Buchegger: "Quanto sono soddisfatto? Sono molto contento sia della mia prestazione che della vittoria. Giochiamo per questo, e aver portato a casa finalmente tre punti è motivo di grande soddisfazione per tutti. È stato difficile prepararci per questa partita ma proprio per questo siamo ancora più contenti, sapevamo che non sarebbe stato facile, vista la situazione un po’ confusa degli ultimi due giorni, ma eravamo davvero carichissimi e questa secondo me è stata la chiave per la conquista del match. Abbiamo risposto anche a chi diceva che non c’era lo spirito giusto, facendo vedere quanto teniamo a questa maglia e a questa società. Se questa è la mia rinascita? Si, è così, sono molto emozionato, non giocavo una partita di questo livello da anni, dopo i gravi infortuni che ho avuto questo è davvero un momento speciale, ringrazio la società, lo staffa sanitario e tecnico e i miei compagni".