Moritz Karlitzek

Callipo Vibo Valentia: Saitta, Abouba 16, Cester 2, Chinenyeze 12, Defalco 2, Rossard 12, Rizzo (L pos 36%, pr 7%), Birigui 3, Gargiulo 2, Dirlic. Ne: Corrado, Chakravorti, Sardanelli (L), Fioretti. All. Baldovin.
Leo Shoes Modena: Christenson 2, Vettori 9, Stankovic 5, Mazzone 10, Grebennikov (L), Petric 14, Lavia, Karlitzek 19, Rinaldi, Estrada 1. Ne: Iannelli (L), Sanguinetti, Bossi, Ianelli, Sanguinetti, Lusetti, Sala. All. Giani.
Arbitri: Curto e Talento.
NOTE - durata set: 25‘, 37‘, 28‘. Tot. 1h30’
Mvp: Karlitzek (Leo Shoes Modena)

La Leo Shoes Modena di Andrea Giani vince 3-0 a Vibo con una prova di grande qualità. La Modena parte con con la diagonale Christenson-Vettori, in banda ci sono Petric e Karlitzek, al centro Stankovic-Mazzone, il libero è Jenia Grebennikov.

La Vibo di Coach Baldovin risponde con Saitta-Aboubacar in diagonale principale, De Falco-Rossard in posto 4, Chinenyeze-Cester al centro, libero Rizzo.

Il primo set è giocato punto a punto con le due squadre che tengono bene in difesa e ricezione, Modena cambia marcia e va sul 16-14. Non si fermano Christenson e compagni, la Leo Shoes chiude il primo parziale 25-21. Nel secondo set è Vibo a partire forte con Aboubacar scatenato, 11-16. Non ci sta Modena che rialza la testa e cambia ritmo guidata da un super Nemanja Petric, i gialli prima raggiungono Vibo poi chiudono il set 28-26. Il terzo set è all’insegna dell’equilibrio, le due squadre giocano un buon volley, 14-14.Scappa Modena che piazza il break, 23-19. I gialli chiudono 25-20 il set e 3-0 il match, giovedì prossimo arriva la terza giornata di Superlega a Ravenna.

Andrea Giani: "Abbiamo fatto una buona partita, dobbiamo trovare confidenza con il sistema di gioco nuovo ma sono soddisfatto della vittoria. Devo dire che nel secondo set abbiamo fatto un recupero strepitoso, abbiamo fatto funzionare bene i due posti quattro e lavorato molto bene sulla fase break. Stiamo dando tempo a Vettori per tornare a essere presente in campo e dobbiamo migliorare, abbiamo alcuni momenti di gioco dove lasciamo dei punti all’avversario. Questa è la nostra squadra e dobbiamo partire da chi siamo per migliorare, sapendo che giochiamo un campionato difficilissimo e i risultati di questa domenica lo dimostrano ampiamente”