Questa mattina l'Assistant Coach Luca Cantagalli è stato protagonista dell'intervista coi media in vista della gara di Coppa CEV con l'Olympiakos che si disputerà giovedì alle 18 ad Atene: Come si esce da una sconfitta come quella di domenica con Verona? Si fa un'analisi profonda di quello che è successo, e la faremo oggi anche se abbiamo poco tempo, poi si riparte. Siamo amareggiati perché volevamo un risultato diverso, adesso cercheremo di capire i nostri errori e correggerli. L’atteggiamento dei ragazzi in campo? Sono d'accordo con Giani, i giocatori dovevano “cambiare volto”, bisognava dare quel qualcosa in più che domenica non è venuto fuori e che dobbiamo assolutamente trovare, è una questione di carattere e non solo di qualità fisica o tecnica. La CEV? Essere favoriti non ci aiuta, sarà una trasferta complicata, domani partiamo all'alba e veniamo da tante partite giocate. Dobbiamo resettare la testa, pensare a quanto dobbiamo fare in campo e farlo bene. L' Olympiakos è una squadra forte, prima nel suo campionato, in Grecia i campi sono caldi e la tifoseria è agguerrita. Dobbiamo pensare già da oggi a come batterli. Perugia? Un passo alla volta, ci penseremo da venerdì. Turnover in coppa? Vedremo al momento, se ci sarà possibilità di far riposare qualcuno lo faremo. Il mio ritorno al PalaPanini? Da pelle d'oca, è una grande gioia far parte di questa famiglia”.