Matthew Anderson questa mattina è stato intervistato dai media sul presente e futuro gialloblù, dalla grande vittoria con Trento all'analisi del prossimo match con Monza: “Quella con Trento è stata una vittoria importante contro una squadra di altissimo livello, certamente dobbiamo ancora migliorare tanto, ma abbiamo una nostra identità di gioco. Abbiamo avuto un inizio di campionato molto intenso con 8 match ravvicinati e questo infrasettimanale in cui riposiamo arriva al momento giusto, possiamo ricaricare le batterie e concentrarci sulle prossime sfide. Qui a Modena ho delle responsabilità diverse rispetto a quelle che ho in nazionale, devo ricevere e voglio continuare a migliorare in questo fondamentale. Monza è una squadra che ha grande individualità, che può vincere con chiunque, noi dovremo essere pronti ad un match con un altissimo livello di gioco, dove occorrerà massima concentrazione. Quello di dicembre – ha proseguito Anderson - sarà un mese molto intenso, con tanti match ravvicinati, anche gli scorsi anni in Russia mi sono trovato in questa situazione, occorre prepararsi al meglio, fisicamente e mentalmente. La semifinale persa con la Polonia nei mondiali 2018 e la prestazione di Kurek? Fece una partita incredibile, come solo i gradi campioni sanno fare, è un giocatore straordinario, dovremo stare molto attenti, è un grandissimo opposto e un trascinatore”.