Si è tenuta questa mattina presso la sala stampa del PalaPanini la conferenza di presentazione della partnership con Interdamo alla quale hanno preso parte il Titolare Fabio Barbieri, il Dg di Modena Volley Andrea Sartoretti e il capitano Micah Christenson.

Queste le parole di Fabio Barbieri, Titolare di Interdamo: “Questo è primo anno sulla maglia dopo 4 anni di sponsorizzazione, è una enorme emozione essere qui e una grande soddisfazione per la nostra azienda confermarci ancora al fianco di Modena Volley. Proseguire questa collaborazione dimostra che la nostra azienda sta lavorando bene e quest’anno siamo ulteriormente felici, essere presenti anche sulla maglia è un grande passo. Per me, e parlo da tifoso, è un sogno associare la mia azienda alla mia squadra del cuore. Proseguire con le sponsorizzazioni è un segnale importante in quest’anno così strano e difficile e credo sia necessario sottolineare che lo sport veicola valori importanti, altrettanto importante era che una squadra come Modena Volley non scomparisse dalla scena della pallavolo”.

“Siamo al primo di una serie di passi importanti per la nostra crescita – ha spiegato Micah Christenson -, le prime partite ci hanno permesso di crescere e imparare tanto, forse persino più che in allenamento. Stiamo lavorando sodo per migliorare sia in campo che come gruppo, e sono sicuro che siamo sulla buona strada. Max Holt? Vederci dall’altra parte della rete sarà strano, ma siamo professionisti e amici, non è la prima volta che giochiamo da avversari e quando capita è sempre molto divertente. Tornare in campo è stata un’emozione incredibile, una sensazione bellissima che è mancata per così tanti mesi, soprattutto dopo l’ultima partita, quel famoso 8 marzo, così strano e con un’atmosfera così pesante. Anche se il pubblico è presente al 25% sembra già di essere tornati alla normalità, con tanta energia e tanto rumore che ci ha trascinati e spinto tantissimo: abbiamo sentito la passione del PalaPanini e soprattutto il cuore di Modena che batte ancora, e batte molto forte”.