Salvatore Rossini
4236

Leo Shoes Modena – Top Volley Latina 3-0 (25-22, 25-12, 28-26)

Un PalaPanini con oltre 4.200 spettatori accoglie il quinto appuntamento di Superlega tra la Leo Shoes Modena di Giani e la Top Volley Latina di Tubertini. La Leo Shoes parte con la diagonale Christenson-Zaytsev, in banda ci sono Bartosz Bednorz e Matt Anderson, al centro Holt-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Top Volley Latina parte con la diagonale Sottile-Patry, in banda Van Garderen-Karlitzek, Rossi-Szwarc al centro e libero Cavaccini.

Il primo set parte molto equilibrato, con le squadre che si portano subito sull’8 pari. Piazza un primo break Latina, 9-11. Il parziale prosegue punto a punto in perfetto equilibrio, poi Modena fa il break con il muro di Matt Anderson,19-17. Il primo set si conclude a favore dei padroni di casa, 25-22, con Bartosz Bednorz che attacca col 75% e un’ottima performance di Micah Christenson.

Nel secondo set la Leo Shoes parte forte e si porta subito sul 6-3, poi scappa via con una lunga serie al servizio di Anderson, è 9-3. I padroni di casa volano, 16-7 con Kaliberda in campo per Bednorz. Ace di Anderson ed è 20-9, cambia la diagonale gialloblù con Salsi-Pinali per Christenson-Zaytsev. L’errore al servizio di Latina chiude il secondo parziale 25-14. Un sontuoso Matt Anderson chiude il set con cinque punti di cui 3 ace e il 100% in attacco.

Nel terzo set Latina si porta subito avanti 1-4. Due ace del Capitano Ivan Zaytsev riportano il parziale in equilibrio 12-12. Latina continua a rendersi insidiosa ed è 15-18 per gli ospiti, poi 18-20. Ace di Zaytsev e la Leo Shoes si porta 20-20, poi 22-23 per Latina in un finale di set tiratissimo. Ace di Micah Christenson, è 25-24 per i gialli, poi 26-26. L’ace di Anderson chiude il set 28-26 e 3-0 il match.

Leo Shoes Modena: Anderson 15, Zaytsev 14, Bednorz 14, Christenson 6, Holt 3, Mazzone 4, Rossini (L), Pinali, Salsi, Kaliberda 2. Non entrati: Estrada, Bossi, Truocchio, Iannelli (L). Coach: Andrea Giani.

Top Volley Latina: Szwarc 6, Van Garderen 12, Sottile, Patry 9, Karlitzek 9, Elia, Rossi 5, Cavaccini (L), Palacios 1, Peslac. Non entrati: Rondoni (L), Onwuelo, Rossato. Coach: Lorenzo Tubertini.

Arbitri: Luciani Ubaldo - Turtù Marco

Durata: 28’, 28’, 35’. Tot. 1h 31’

Spettatori: 4.236 di cui 3.696 abbonati

Incasso: 42.813 Euro

NOTE. Modena errori 11, ace 10; Latina errori 11, ace 2. Muro: Modena 12, Latina 7. Ricezione: Modena 54% (38% prf), Latina 21% (12% prf). Attacco: Modena 49%, Latina 40%.

Sponsor in panchina: Giancarlo Urbinati, District Manager di Toyota Motor Italia

Premiazione MVP a cura di: Mauro Caruccio, Amministratore delegato di Toyota Motor Italia

Premiazione MVP pubblico a cura di: Giacomo Benevelli, Legale Rappresentante BS Lavorazioni

Andrea Giani: "Abbiamo giocato contro una squadra molto ostica: la cosa che mi rende più felice è aver vinto due set punto a punto dove c'era da lottare su ogni punto. Nel primo set, quando la battuta non ci ha portato i soliti frutti, siamo stati bravi a vincerla con muro e difesa, nel secondo è stata invece la battuta a spaccare il set. Nel terzo siamo stati bravissimi a non mollare e costruirci il recupero negli ultimi punti, facendo dei cambi palla per nulla scontati. La partita di domenica? Sicuramente dovremo mettere moltissima intensità in tutti i fondamentali ed essere efficienti come sistema di gioco, cercare di limitare gli errori ed essere sereni quando loro faranno grandi giocate, approfittando di ogni minima chance.

Micah Christenson: “Latina è una squadra forte con giocatori che possono fare la differenza. Matt ha fatto una grande partita soprattutto al servizio. La partita di domenica sarà diversa dalla supercoppa, loro hanno iniziato a giocare con Ghafour e hanno un modello di gioco diverso.”

Matt Anderson: “il nostro sistema è questo, spingere tanto in battuta e giocare bene muro/difesa, se riusciamo a farlo abbiamo ottime chance di vincere contro chiunque"