Sir Safety Conad Perugia - Leo Shoes Modena 3-0 (26-24, 25-23, 25-20)

Sir Safety Conad Perugia: Travica 2, Leon Venero 16, Ricci 5, Vernon-Evans 7, Plotnytskyi 10, Solé 12, Russo (L), Ter Horst 2, Colaci (L), Zimmermann 0, Piccinelli 0. N.E. Atanasijevic, Biglino, Sossenheimer. All. Heynen.

Leo Shoes Modena: Christenson 2, Lavia 11, Stankovic 11, Karlitzek 15, Petric 3, Mazzone 1, Sanguinetti (L), Grebennikov (L), Vettori 1, Porro 1, Estrada Mazorra 1, Bossi 3. N.E. Rinaldi, Iannelli. All. Giani.

ARBITRI: Zavater, Simbari.
NOTE - durata set: 35', 30', 28'; tot: 93'.

La Leo Shoes Modena di Andrea Giani incontra Perugia al PalaBarton nella semifinale di andata di Supercoppa, primo match ufficiale della stagione 2020.21 dopo 6 mesi di stop per mergenza Covid-19.
La Leo Shoes parte con con la diagonale Christenson-Karlitzek, in banda ci sono Petric e Lavia, al centro Stankovic-Mazzone, il libero è Jenia Grebennikov.
La Sir Safety di Vital Heynen risponde con Travica-Vernon Evans in diagonale, al centro ci sono Solè e Ricci, in banda Leon e Plotnytskyi, il libero è Max Colaci.
L’inizio di Modena è di alto livello con capitan Christenson che serve perfettamente un brillante Daniele Lavia e Moritz Karlitzek, 10-18. Resta avanti Modena che è implacabile al centro, 16-14. Fatica Perugia nella ricezione, la Leo Shoes serve bene ed è 22-20. Torna sotto Perugia con Leon e Plotnytskyi, 24-24. La Sir chiude 24-26 il primo parziale.
Il secondo set inizia nel segno di Perugia che va sul 7-9 con un muro difesa di altissimo livello. Il muro a uno di Lavia su Leon porta Modena sul 13-12, poi è l’errore di Perugia a dare il 13-13 agli umbri. Cambia marcia la Sir che con Vernon Evans spacca il set al servizio, 14-17. Paolo Porro fa il suo esordio in maglia gialloblù con un ace, il ragazzo 2001 si presenta alla grande, 19-20. Leon in battuta cambia l’inerzia del set, gli umbri si prendono anche il secondo, 23-25. Il terzo set inizia nel segno di Perugia, 8-11 con Solè e Plotnytskyi sugli scudi, Modena però ribatte colpo su colpo. Resta avanti la Sir che scappa sul 14-19. Perugia chiude il set 20-25 e il match 0-3.

Micah Christenson: “Il risultato è difficile da digerire, ma dobbiamo pensare positivo, abbiamo sempre voglia di vincere e siamo sempre stati lì. Abbiamo avuto qualche chance per portarci avanti nei primi due set, ma dobbiamo pensare anche a domenica: siamo ancora vivi, abbiamo una bella opportunità davanti ai nostri tifosi per recuperare”

Daniele Lavia: “Possiamo migliorare ancora tanto ma abbiamo fatto una buona partita: la strada è quella giusta. Le mie ricezioni sulle battute avversarie? So che devo dare il mio contributo in quel fondamentale ma posso e devo incidere anche sull'attacco. Sono felicissimo di essere a Modena e non vedo l'ora di giocare il ritorno nel Tempio"