Cucine Lube Civitanova - Leo Shoes Modena 3-0 (27-25, 25-22, 25-21)

Cucine Lube Civitanova: De Cecco 0, Juantorena 13, Anzani 2, Rychlicki 15, Leal 19, Simon 8, Larizza (L), Marchisio (L), Hadrava 0, Balaso (L), Kovar 0. N.E. Yant Herrera, Falaschi, Diamantini. All. De Giorgi.

Leo Shoes Modena: Christenson 1, Lavia 14, Mazzone 4, Vettori 21, Petric 8, Stankovic 4, Iannelli (L), Sanguinetti (L), Karlitzek 0, Grebennikov (L), Porro 0. N.E. Bossi, Buchegger, Rinaldi. All. Giani.

ARBITRI: Vagni, Lot. NOTE - durata set: 29', 30', 29'; tot: 88'.

La Leo Shoes parte con con la diagonale Christenson-Vettori, in banda ci sono Petric e Lavia, al centro Stankovic-Mazzone, il libero è Jenia Grebennikov.

La Cucine Lube Civitanova di De Giorgi risponde con De Cecco – Rychlicki in diagonale, al centro ci sono Simon e Anzani, in banda Leal e Juantorena, il libero è Balaso.  
L’inizio del set è tiratissimo con Modena che ribatte palla su palla alla Lube, 10-10. Piazza il break Modena che va sul 15-13. Si arriva al 20-19 con Christenson che serve alla grande i suoi avanti. Va sul 23-20 la Leo Shoes con un Nema Petric perfetto. La Lube cambai marcia, mette la freccia e chiude 25-27 il parziale. Il secondo set segue il canovaccio del primo, 10-10 e gara tiratissima. E’ la Lube a spaccare il set con un muro di Simon, 16-18. Non si fermano i cucinieri, 21-22. Chiude il parziale la Lube, 22-25, è 0-2. Nel terzo set la Luba va sul 10-12. Non si fermano Juantorena e compagni, 14-17. La Lube chiude il terzo set 21-25 e la gara 0-3.

Luca Vettori: "Siamo partiti bene e nel primo set abbiamo giocato un buon volley, peccato per il break che abbiamo subito e che ha portato la Lube a vincere quel parziale che poi ha indirizzato il match. Lo sport di alto livello si gioca su uno o due palloni e noi li abbiamo sbagliati, resta l’amaro in bocca, ripartiamo a lavorare da lunedì, è tempo di fare bene in Champions e in campionato"

Andrea Giani: "E’ stato un primo set decisivo nel quale avevamo due break di vantaggio e ci è mancato la lucidità per chiuderlo, anche nel secondo le differenze sono state minime, mentre nel terzo set potevamo sicuramente fare meglio. La gara di Vettori? E’ il giocatore che è cresciuto di più da inizio stagione e siamo molto felici di quello che sta facendo. Abbiamo fatto una grande gara anche in ricezione, certo loro hanno fatto qualcosa in più, ma questo è l’alto livello, basta poco per perdere se non sei perfetto. Ora dobbiamo fare bene in campionato e champions, non mollare nulla, ci giochiamo tutto, consapevoli dei progressi che abbiamo fatto, senza porci limiti e puntando in alto"