Micah Christenson

Allianz Milano - Leo Shoes Modena 1-3 (25-16, 20-25, 20-25, 15-25)

Allianz Milano: Sbertoli 2, Urnaut 11, Kozamernik 9, Patry 16, Maar 11, Piano 6, Staforini (L), Pesaresi (L), Daldello 0, Basic 0, Ishikawa 5, Weber 1. N.E. Mosca, Meschiari. All. Piazza.
Leo Shoes Modena: Christenson 2, Rinaldi 3, Bossi 7, Buchegger 3, Petric 10, Mazzone 10, Sanguinetti (L), Vettori 16, Porro 0, Gollini 0, Grebennikov (L), Karlitzek 17. N.E. Estrada Mazorra, Stankovic. All. Giani.
ARBITRI: Cappello, Canessa. NOTE - durata set: 25', 27', 28', 25'; tot: 105'.
MVP: Micah Christenson


Modena vince a Milano la finale Playoff quinto posto e conquista l’accesso alla Challenge Cup 2021/22. La Leo Shoes di Coach Giani parte con la diagonale Christenson-Buchegger, in banda ci sono Rinaldi e Petric, al centro Bossi e Mazzone, il libero è Jenia Grebennikov. L’Allianz Milano risponde con Sbertoli-Patry in diagonale, al centro ci sono Piano e Kozamernik, in banda Urnaut e Maar, il libero è Pesaresi. Inizia alla grande Milano che va sul 3-5 con Sbertoli che si affida a Patry e Urnaut. Non si ferma l’Allianz che arriva al 5-9 con Modena che è in difficoltà. Si arriva all’11-16 con Milano che spinge forte al servizio. Chiude 16-25 il primo set la squadra di Piazza. Nel secondo set è punto a punto serrato, 7-7 con Mazzone che incide al servizio. Mette il break Modena che arriva al 12-9. Scappa la Leo Shoes che arriva al 20-15 con un ottimo Moritz Karlitzek. Si arriva al 23-20 con Riccardo Gollini che torna in campo al servizio. Chiude Modena il set 25-20, è 1-1. Il terzo set è nel segno di Milano che trascinata dall’ex Urnaut va sul
14-15. Cambia passo Modena che mette la freccia anche grazie all’ingresso di un ottimo Gollini, 23-18. I gialli chiudono il set 25-20, è 2-1. Arriva al 16-11 la Leo Shoes con un super Mazzone anche al servizio. Non si fermano Christenson e compagni, 21-13. Modena chiude 25-15 il terzo set e 3-1 il match, sono i gialli a qualificarsi per la prossima Challenge Cup.

Christenson: “E’ stato un anno durissimo, finire con una vittoria ed un sorriso ci fa enorme piacere, ho vissuto questo ultimo anno in modo molto intenso, senza tifosi è stata durissima, ma abbiamo avuto la fortuna di giocare il nostro sport. Modena è stata una famiglia, quest’anno più che mai, mi porterò dietro tante bellissime cose. Giani? E’ un grande allenatore, una persona che ha tantissima voglia di vincere e di migliorarsi e migliorarci”

Mazzone: “E’ stata una stagione lunghissima, veramente infinita, è stato bellissimo vedere come tutti avevamo tanta voglia di stare insieme e questo è importante. E’ stato un anno difficile in cui siamo stati bravi a resistere, a non mollare, penso il movimento abbia risposto alla grande alle difficoltà”

Coach Giani: "Abbiamo scelto di fare questi playoff utilizzano anche con i giocatori più giovani, e le prime tre sconfitte sicuramente sono dovute anche alla mancata abitudine dei ragazzi a giocare partite di livello più alto. Poi le cose sono cambiate, i ragazzi sono cresciuti e tutti quanti, con i vari inserimenti, hanno fatto un ottimo torneo. I ragazzi hanno iniziato a vincere, hanno preso fiducia e quello che questa squadra voleva e ha dimostrato è sicuramente attaccamento alla nostra città e alla maglia, sono molto orgoglioso di loro".