Bartosz Bednorz

Allianz Milano - Leo Shoes Modena 0-3 (27-29, 28-30, 20-25)

Leo Shoes Modena: Anderson 10, Zaytsev 17, Bednorz 17, Christenson 4, Holt 10, Mazzone 3, Rossini (L); Bossi 5, Kaliberda. Non entrati: Pinali, Salsi, Rinaldi, Iannelli (L). Coach: Andrea Giani.
Allianz Milano: Abdel-Aziz 24, Kozamernik 5, Sbertoli 1, Petric 9, Clevenot 9, Gironi, Hoffer, Basic, Pesaresi (L) Non entrati: Izzo, Weber. Coach: Roberto Piazza.

Arbitri: Sobrero-Goitre
Durata: 36’, 32’, 25’. Tot. 1h 33’
Spettatori: 3190
NOTE. Modena errori in battuta 23, ace 6; Milano errori in battuta 13, ace 3. Muro: Modena 2, Milano 11. Ricezione: Modena 38% (22% prf), Milano 54% (27% prf). Attacco: Modena 49%, Milano 59%.

E’ una gran bella Modena quella che espugna Milano in una serata importante e conquista la sesta vittoria in stagione dopo il ko di Civitanova. Una splendida Allianz Cloud fa da palcoscenico alla settima gara di Superlega tra la Leo Shoes di Giani e la Allianz dell’ex Coach gialloblù Piazza. La Leo Shoes parte con la diagonale Christenson-Zaytsev, in banda ci sono Bartosz Bednorz e Matt Anderson, al centro Holt-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Milano parte con Sbertoli-Abdel-Aziz, Clevenot e Petric in banda, Kozamernik e Gironi al centro con Pesaresi libero. Modena guidata da capitan Zaytsev parte bene, Milano è presa per mano dal bombardiere Abdel-Aziz, 7-4 e i gialli hanno il ritmo giusto. Il 16-14 firmato Bednorz arriva dopo due straordinarie difese delle due squadre. Il punto a punto finale è al cardiopalma e senza esclusione di colpi, il set lo porta a casa Modena 29-27. Il secondo set inizia con le difese delle due squadre scatenate, trovare il punto diventa difficilissimo con il contrattacco che fatica ad andare a segno, 10-11. Modena piazza il break grazie a un ottima serie al servizio e a un buon contrattacco, 18-14. Lo straordinario muro d Zaytsev porta la Leo Shoes sul 22-20. Il finale di set è di rara bellezza con Milano che gioca alla grandissima, 25-25. Modena va sul 29-28 con un super Zaytsev poi è il muro di Holt a chiudere il parziale, 30-28 e 2-0 gialli. Nel terzo set Bednorz guida Modena all’assalto, 17-10 e i gialli scappano via. Non si ferma la Leo Shoes, 22-14 con Zaytsev scatenato. Anderson chiude il set 25-20 e il match 3-0.

Elia Bossi (Leo Shoes Modena): “Sono sceso in campo contro la squadra in cui ho giocato lo scorso anno, una squadra importante, eravamo carichissimi, volevamo vincere e rifarci dopo la sconfitta con Civitanova. Abbiamo giocato un buon volley e siamo stati sempre nel match grazie a una grande determinazione, giochiamo continuamente, ogni 3 giorni e siamo assolutamente carichi in vista della gara interna con Trento di domenica”

Andrea Giani (Leo Shoes Modena): “Milano è una squadra molto tignosa, domenica Trento ha faticato parecchio, loro sono bravi ma noi siamo stati molto determinati, nel terzo set siamo andati via subito ed il match si è indirizzato. Il nostro percorso tecnico continua, noi abbiamo bisogno del solo del sideout ma anche del break perché ci dobbiamo accendere. Ripeto, quella con la Lube è stata una gara strana, oggi siamo tornati a fare quello che dobbiamo fare, anche quando la battuta non ci ha assistito al 100%, lavorando alla grande sul muro difesa”.