Si è tenuta questo pomeriggio presso la sala stampa del PalaPanini l'intervista a Nemanja Petric in vista del match che si disputerà domenica a Piacenza alle 19,30 tra Leo Shoes e Gas Sales Bluenergy Piacenza. Ad un giorno dalla fine di un 2020 molto complicato per tutti, "Nema" ha tracciato anche un bilancio dei primi mesi della stagione, una stagione che lo ha visto grande protagonista.

Queste le parole dello schiacciatore gialloblù: “Il 2020 di Modena Volley? Potevamo e volevamo fare qualche match in più, l’ultimo periodo è stato comunque positivo, anche con la Champions, ma ora non abbiamo tempo per i rimpianti, dobbiamo solo concentrarci e lavorare sodo per ciò che vogliamo raggiungere il prossimo anno. Raggiungere una semifinale? Siamo Modena, possiamo e dobbiamo provare a raggiungere tutto ciò che ci è possibile, io personalmente credo che si possa fare tutto se no non sarei qua. Ci credo e ci crediamo fino alla fine, siamo qui per questo, per noi, per i nostri tifosi e per la società. La strada è lunga e difficile ma non ci arrendiamo, io credo fortemente nei miei compagni e nel nostro gruppo. Il mio 2020? È stato molto strano e particolare, ci sono state cose belle e cose più brutte, ma ormai è passato e andiamo avanti sperando che il prossimo anno ci porti momenti migliori e soprattutto la possibilità di giocare davanti ai nostri tifosi, magari già nei playoff. Il mio ritorno è stato legato anche all’emozione del pubblico nel palazzetto, mi manca e vorrei tornare a sentirlo. Piacenza? È un match importante per la classifica, è fondamentale per noi in ottica piazzamenti playoff. La squadra è cambiata tanto, ha un nuovo sistema di gioco, alcuni nuovi giocatori, si è rinforzata e gioca bene a pallavolo. Ci aspetta una trasferta difficile con una partita che conta tanto, ma sono convinto che potremo giocarcela fino alla fine".