Si è svolta questa mattina presso la sala stampa del PalaPanini la conferenza di presentazione della partnership tra Modena Volley e Galvani, alla presenza del Dg Andrea Sartoretti e del CEO di Galvani Srl Fabio Galvani.

Queste le parole del Dg Andrea Sartoretti: “Quello di Galvani è un ritorno che ci fa molto piacere, Fabio è stato un partner di Modena Volley in passato e con questo spirito di ripartenza che avvolge l’Italia è voluto essere al nostro fianco come jersey sponsor. Il progetto è piaciuto, abbiamo una squadra ambiziosa e siamo pronti ad accogliere tanti partner che vorranno affiancare il loro brand a Modena Volley. La presentazione di nuovi partner? Gli sponsor vanno svelati il giorno della presentazione, il nostro obiettivo non è più quello di accentrarci con uno sponsor solo, ma stiamo cercando di costruire e abbiamo costruito una rete di partner che ci permetteranno di garantire un futuro a questa società.

La nostra panchina? Stiamo lavorando, quello che è certo è che ci saranno tanti giovani modenesi, i ragazzi delle giovani allenati da Andrea Tomasini stanno dimostrando grande potenziale di crescita e il nostro obiettivo è quello di portarli in prima squadra. Dobbiamo delineare nei prossimi giorni le ultime posizioni. Rinaldi? È un ragazzo che è cresciuto con noi e ha dimostrato sia in Nazionale sia con Modena Volley di avere potenzialità da titolare, forse non ancora in altissimo livello, ma si sta valutando di darlo in prestito affinché possa avere la possibilità di giocare titolare e crescere. Avversari? Ci sono due squadre già allestite in maniera molto competitiva, Perugia e Civitanova, ma vedo anche altre squadre con roster ambiziose in costruzione, ogni stagione è sempre più competitiva, più si alza il livello e più si alza la nostra attenzione, sarà un campionato tosto. Giocare senza pubblico non è giocare… la mancanza del nostro pubblico, così come per gli altri palazzetti, è stata molto forte, si sta lavorando perché alla ripartenza (non sappiamo ancora se a inizio o fine ottobre), si arrivi alla possibilità di riavere il nostro pubblico durante le partite. Siamo ottimisti, il green pass dovrebbe essere lo strumento che garantirà l’accesso a manifestazioni o eventi. Van Garderen? È possibile che torni, ha fatto molto bene lo scorso anno ed è una possibile nostra pedina per il prossimo anno.

“Ci siamo salutati nel 2015/16 con un arrivederci perché sapevamo che ci saremmo ritrovati – spiega Fabio Galvani -, per noi come azienda all’epoca si era chiuso un ciclo. Quello che ci ha convinti è stato il progetto, come ha detto Sartoretti. Abbiamo lasciato una società sportiva in grande evoluzione, abbiamo ritrovato un’azienda. Questo, unito al progetto sportivo, ci ha dato una grande spinta. Con Modena Volley condividiamo tanti valori etico sportivi e mi auguro di poter essere un supporto non solo per la parte sportiva, ma anche verso l’ingresso di nuove aziende. Abbiamo lasciato la pallavolo e non abbiamo più partecipato a sponsorizzazioni, creando parallelamente un soggetto giuridico, che è Ness1 Escluso, che fa attività sportiva gratuita per atleti con disabilità cognitive. È nato perché io ho sempre sostenuto di avere due debiti, uno con il volley, perché grazie agli anni trascorsi accanto a Modena Volley sono passato da avere un’ottica ad essere un imprenditore… e ora abbiamo un soggetto giuridico e un progetto con il quale dare indietro alla città ciò che ci ha dato. Ora abbiamo progetti nuovi, ambizioni nuove, e abbiamo deciso di dedicare alcune attività commerciali a supporto di tutti quei tifosi che lo scorso anno hanno fatto sacrifici per restare vicino alla squadra”