Si è tenuta questa mattina presso la sala stampa del PalaPanini la conferenza di presentazione della partnership con Synergie alla quale hanno preso parte Barbara Moneti, Responsabile del Distretto modenese Synergie, Thomas Passini, Responsabile Filiale Modena Synergie, il Dg di Modena Volley Andrea Sartoretti, il Coach Andrea Giani e Luca Vettori

Queste le parole di Barbara Moneti: “Abbiamo deciso di sponsorizzare anche quest’anno Modena Volley perché come lo sport ci insegna, i momenti di difficoltà sono quelli in cui bisogna unirsi, compattarsi e supportarsi. Nonostante ciò che è accaduto negli ultimi mesi col Covid-19 è prevalsa la determinazione e la consapevolezza che bisogna andare avanti, convivere con quanto ci sta accadendo e agire di conseguenza. L’asticella si è alzata e speriamo che gli altri sponsor vogliano cogliere l’opportunità nell’aiutarci reciprocamente e saltarla insieme".

“Che cosa ci dà concretamente la partnership con Modena Volley? - ha spiegato Thomas Passini - Relazioni con gli altri partner, sinergie che si consolidano e sono assolutamente stimolanti. La sponsorizzazione favorisce la creazione di relazioni positive e sane. Siamo molto orgogliosi del rinnovo perché con Modena Volley condividiamo valori fondamentali come il gioco di squadra e l’impegno, e da questa partnership ci aspettiamo di rafforzare ulteriormente il rapporto con la città e essere un punto di riferimento per le persone che cercano lavoro”

Coach Andrea Giani ha parlato dell'inizio stagione e della gara di domenica a Vibo:“La partita di domenica non era il match che volevamo fare, non abbiamo disputato una gara fluida ma credo che dall’altra parte abbiamo incontrato una squadra veramente competitiva. Per come è strutturata la nostra squadra e le problematiche che abbiamo incontrato a oggi, abbiamo espresso nelle prime 3 partite ufficiali una buona qualità. I nostri due opposti iniziano ad avere una condizione fisico tecnica migliore e stiamo iniziando a lavorare con la squadra come dovrebbe era stata costruita. La nostra partenza non è stata la stessa di altre squadre, abbiamo perso del tempo per alcuni problemi fisici, ma questo non ci spaventa: è il nostro lavoro, quello che vogliamo fare, siamo in una società e in una città dove l’asticella è sempre molto alta e dobbiamo raggiungere i livelli di gioco che la società e la città si aspettano da noi”

“Sto bene fisicamente ed è stato bello tornare in campo al Palapanini, che è sempre qualcosa di emozionante - ha spiegato Luca Vettori - In queste partite mi sarebbe piaciuto dare di più, ma abbiamo conservato il mio percorso a livello tecnico e medico. Sento una grande carica, ho una grande responsabilità e voglio approcciare queste partite nel migliore dei modi. Dobbiamo raggrupparci all’interno del campo durante le difficoltà e creare il nostro percorso. Sto rieducando il gesto tecnico e in queste settimane saranno la mia forza e la mia volontà a dover sopperire alla mancanza di forza, credo che la squadra e io stesso siamo pronti a fare bene”